Home / Piemonte / Inchiesta dimore storiche: direttore Reggia,estraneo a tutto
Alberto Vanelli
Alberto Vanelli

Inchiesta dimore storiche: direttore Reggia,estraneo a tutto

“Non mi occupo né mi sono mai occupato di cantieri. Per questo mi sento estraneo a tutto”. Alberto Vanelli, direttore della Reggia di Venaria Reale, commenta così, a margine dell’inaugurazione dell’ultima mostra della residenza, l’inchiesta sugli appalti delle dimore storiche piemontesi, che nei giorni scorsi ha portato a cinque arresti.

Nell’ordinanza del gip Loretta Bianco a Vanelli, che non è indagato, viene contestato un comportamento che “va al di là della semplice connivenza”. “Che cosa significa connivenza? – si domanda il direttore – Bisogna chiederlo al giudice. Che io non mi senta connivente è evidente. Ma non vorrei nemmeno accusare le altre persone. Semplicemente, la mia funzione è diversa. Non ho mai neanche chiesto i vincitori delle gare, ma mi informo regolarmente solo per sapere se i lavori vanno avanti e se i tempi sono rispettati”.

Vanelli, inoltre, sottolinea che alla Reggia “il quadro dei cantieri è molto positivo. Abbiamo bandito 36 gare per altrettante opere di cui 31 sono già al collaudo. Lo stanziamento era di 14 milioni, ne abbiamo spesi solo 10 con un’economia del 27%. L’Unione Europea ha esaminato tutti i cantieri e non ci ha fatto neanche un rilievo”. Dopo lo scoppio del caso, ora il direttore punta a ricompattare la ‘squadra’ della Reggia. “A Venaria – conclude – lavorano 250 persone che mettono una dedizione encomiabile nel fare andare avanti questo complesso e le sue attività. La ferita dell’inchiesta è stata una coltellata anche per loro. Mi assumo le mie responsabilità e dedicherò tutto il mio tempo a rimotivarle perché i risultati ottenuti sono soprattutto merito loro”.

Commenti

Blogger: Fabio Mina

Avatar

Leggi anche

VENARIA. Medico del San Luigi di Orbassano: “Auspico nell’efficacia del vaccino anti-Covid”

Maurizio Onoscuri, 68 anni, residente a Torino, dal 2009 al 2017 (anno del pensionamento) è …

VENARIA. Blocco Euro4: anche Giulivi è contrario

Si chiama “Move In” ed è il sistema che garantirebbe la possibilità di far percorrere …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *