Home / Dai Comuni / Il sindaco Catania non ha ancora sciolto le riserve sulla composizione della nuova Giunta

Il sindaco Catania non ha ancora sciolto le riserve sulla composizione della nuova Giunta

Passato il Bilancio, gabbato il rimpasto. A distanza di quasi dieci giorni dall’ultimo consiglio comunale – ed in cui è stato votato l’importante documento economico finanziario della città anche grazie ai voti di parte della minoranza – il sindaco di Venaria, Giuseppe Catania, ancora non ha sciolto le riserve sulla composizione della nuova Giunta nonostante i proclami fatti ad inizio seduta consiliare. “Nei prossimi giorni comunicherò i cambiamenti già paventati durante l’ultimo consiglio comunale. Darò concretezza all’accordo trovato tra la maggioranza e Sel – aveva dichiarato il sindaco una settimana fa – Ovvero darò il posto vacante, che fu di Berger, ad un altro esponente del Partito Democratico, mentre un esponente di Sel entrerà nell’esecutivo”. Se i nomi degli ingressi e delle uscite sono note anche al ciotolato presente in via Mensa – ovvero Franco Izzo (Sel) e Salvatore Borgese al posto, rispettivamente, dell’attuale assessore Giulio Capozzolo e di Paolo Berger, dimessosi ormai quasi un anno fa – quello che ancora non è noto sono i tempi d’attuazione e la distribuzione delle deleghe assessorili. Catania, infatti, si sta prendendo ancora del tempo – dopo dieci mesi di attesa, una settimana di ritardo non fa differenza alcuna – per cercare di scontentare meno persone e partiti possibili ed evitare che nel prossimo consiglio comunale vi possa essere una migrazione di due consiglieri verso la minoranza (De Candia e Mercadante) nel caso in cui venga esautorato dall’incarico l’assessore Capozzolo. “Vedremo se a quelle parole seguiranno degli atti concreti – commenta Catania – Di certo non posso proseguire il mandato da sindaco ‘sotto scacco’ da parte di alcuni esponenti della maggioranza”.

Commenti

Blogger: Fabio Ugolini

Fabio Ugolini
Te lo do io il Fair Play

Leggi anche

CASTELLAMONTE. Scuole e uffici al freddo: Mazza denuncia e vuole la class action!

Ci risiamo: a Castellamonte è di nuovo emergenza freddo nelle scuole, negli edifici comunali, nelle …

CHIVASSO. Massaggi “bars” ai bambini dell’elementare: parola agli assessori

Per mesi abbiamo chiesto agli amministratori del Comune di Chivasso che cosa pensino dei “massaggi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *