Home / BLOG / Il precetto!

Il precetto!

Il precetto!
In un libro recentemente letto ho trovato questa breve ma intensa poesia che voglio condividere: “Precetto./ “Il carro oltre passò d’erbe ripieno/ e ancor ne odora la silvestre via./ Sappi fare anche tu come quel fieno:/ lascia buone memorie, anima mia!” Giovanni Bertacchi scrisse questi versi nel 1912. Oggi 9 febbraio ricorre la nascita, era nato nel 1869 du questol poeta e critico letterario lombardo Giovanni Bertacchi, 1869-1942, noto per la raccolta poetica “Canzoniere delle Alpi” e per poesie nel dialetto della natia Chiavenna, Sondrio. Professore, dal 1915, di letteratura italiana presso l’Università di Padova “per chiara fama”, senza concorso, fu famoso negli anni a cavallo dei due secoli, anche per i suoi ideali libertari e per il suo socialismo umanitario di cui fu massimo esponente Filippo Turati, volto a favorire la fratellanza universale e la solidarietà fra i popoli. Bertacchi si oppose fermamente al fascismo, che reagì da un lato isolandolo, dall’altro cercando di coinvolgerlo nell’attività di regime: quando, nel 1926, fu istituita l’Opera Nazionale Balilla, il regime chiese al poeta l’autorizzazione all’utilizzo come mezzo di propaganda della poesia “Balilla”, che egli aveva composto nel 1906 ispirandosi, come esempio di ribellione contro ogni oppressione, al ragazzo di Portoria che, il 5 dicembre 1746, dette inizio alla rivolta dei genovesi contro gli occupanti austro-piemontesi, ma il poeta rifiutò l’autorizzazione. Nel 1936, di fronte alla richiesta di giuramento di fedeltà al regime, Bertacchi preferì il pensionamento anticipato e di Bertacchi oggi si ricorda, quasi soltanto una sua breve composizione citata all’inizio.
Favria, 9.02.2019 Giorgio Cortese

Impariamo a donare, il bene più prezioso che c’è! Ti aspettiamo oggi, venerdì 8 febbraio ore 8-11,20 cortile interno del Comune a Favria. Abbiamo bisogno di Te per salvare una vita

Commenti

Blogger: Giorgio Cortese

Giorgio Cortese
Vivere con ottimismo

Leggi anche

XXV Aprile 2019. Ricordiamo una lezione che non dobbiamo mai dimenticare!

XXV Aprile 2019. Ricordiamo una lezione che non dobbiamo mai dimenticare! Buongiorno al Signor Sindaco, …

CHIVASSO. Maria Cicconetti ha presentato il suo libro alla sezione UILDM “Paolo Otelli”

Nuova presentazione del libro “La foto che non c’è” per la scrittrice Maria Cicconetti. Stavolta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *