Home / BLOG / MONTALTO DORA. Il paese piange la tragica scomparsa di Bisone

MONTALTO DORA. Il paese piange la tragica scomparsa di Bisone

Venerdì 14 agosto la comunità di Montalto Dora ha detto addio all’ex assessore Dario Bisone, 81 anni, deceduto tragicamente, mercoledì 12 agosto, durante un’escursione in montagna.

L’uomo era partito da solo, mercoledì mattina, dal Colle San Carlo per raggiungere la Becca Pougnenta, un’escursione senza particolari difficoltà che già aveva affrontato in passato. Sua moglie era invece rimasta a casa a La Salle, dove la coppia stava trascorrendo un periodo di vacanza.

Il corpo riverso a terra è stato notato verso le 12.30 da due escursionisti di passaggio, lungo un pendio erboso non particolarmente ripido.

Gli hanno praticato un massaggio cardiaco che non ha sortito effetti e anche il medico rianimatore giunto in elicottero con il soccorso alpino valdostano non ha potuto far altro che constatare il decesso dell’anziano. È possibile che la morte risalga ad alcune ore prima del ritrovamento. Gli accertamenti sono stati, poi, affidati al soccorso alpino della guardia di finanza di Entrèves.

Non è escluso che l’uomo sia caduto, e scivolato per 30 metri lungo il pendio erboso in un tratto senza particolari difficoltà, a seguito di un malore.

Il figlio, Paolo Bisonegiovedì l’ha ricordato così sul suo profilo Facebook. “Ieri – ha scritto – mio papà ha fatto la sua ultima passeggiata in mezzo ai suoi luoghi amati la montagna… diceva sempre sopra i 2000 metri inizio a respirare… e nella sua natura discreta la montagna lo ha preso… sicuro i suoi pensieri si confonderanno con i suoni delle valli a lui care”. 

Anche il sindaco, Renzo Galletto, ha ricordato l’ex assessore.

“Il sindaco – commenta il primo cittadino – e l’amministrazione comunale pongono le più sentite condoglianze alla famiglia Bisone per la perdita del loro caro Dario. 

Assessore del comune di Montalto Dora dal 1995 al 1999. Cittadino esemplare, per impegno e coerenza, uomo di profonda umanità soprattutto nei confronti dei più deboli. 

Valori che ha saputo tramettere a tutta la famiglia in favore della nostra comunità”. Lo ricordano anche alcuni ex colleghi della Olivetti dove Bisone aveva lavorato a lungo. “È mancato – commentano – Dario Bisone, per molti anni dirigente e capo progetto del reparto stampanti. Era un grande uomo che credeva nell’Azienda ed ha progettato importanti prodotti. Quando ha lasciato l’Olivetti ha continuato la sua attività in una società che era nata dalle costole dell’Azienda e pure  in questo settore ha progettato prodotti innovativi che sono andati in tutto il mondo. La sua laboriosità, intuizione e capacità organizzative hanno lasciato il segno e sono stati scuola per centinaia di tecnici e progettisti”.

Commenti

Blogger: Mattia Aimola

Mattia Aimola
Senza peli sulla penna

Leggi anche

Hanno minacciato con frasi scioccanti e video via social le persone che gli avevano impedito di iscriversi all’albo delle associazioni settimesi per gestire un gattile:

IVREA. Violenza sessuale sulla figlia minorenne, condannato

Undici anni di reclusione per violenza sessuale aggravata nei confronti della figlia 14enne. E’ la …

VENARIA. Covid: ridotto l’orario del punto di primo intervento del polo sanitario

Ci risiamo. Il Punto di primo intervento del Polo Sanitario di Venaria, a partire da …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *