Home / Attualità / Il Gambero rosso promuove lo spumante dolce con il panettone

Il Gambero rosso promuove lo spumante dolce con il panettone

Per il brindisi di Natale vincono i grandi classici italiani: uno spumante dolce, bello gelato, è il miglior abbinamento con i dolci della ricorrenza, panettone e pandoro, quando non sono farciti. A dirlo all’ANSA è Marco Sabellico, storico curatore della guida Vini d’Italia del Gambero Rosso.

”Abbiamo i classici, e allora diamo importanza alla grande tradizione nazionale. – sottolinea l’esperto degustatore – Il più famoso è il Moscato d’Asti, nelle diverse versioni. Scegliamo un piccolo vignaiolo che fa un buon Docg. Mentre se il lievitato delle feste ha del cioccolato o frutti di bosco bene, ad esempio, il connubio col Brachetto d’Acqui o la Malvasia di Castelnuovo Don Bosco Doc o, ancora tra i vini dolci, un Freisa frizzante. C’è un mondo intero per molti versi ancora da scoprire e le feste di fine anno possono essere una buona occasione, anche perché sgrassano il fine pasto. Spostandosi in Veneto, coi dolci lievitati abbinamento ideale è col Prosecco Dry e con il Cartizze Dry. Ottimo il connubio tra pandoro e panettone anche col Recioto di Soave, il Recioto della Valpolicella, oltre che col Torcolato di Breganze. Siamo il Paese – ricorda Sabellico – con la maggiore produzione dei vini dolci e stiamo assistendo a una rinascita d’interesse per queste realtà. In Calabria ho assaggiato interessanti e rari Moscato di Saracena e il Terre di Gerace Bianco”. Se sulla tavola di Natale sono previsti il foie gras, formaggi erborinati o dolci al cucchiaio e pasticceria cremosa, per il curatore della guida Vini d’Italia del Gambero Rosso, ”la scelta ideale si sposta sui Vin Santo toscano, una eccellenza da non perdere, come la Vernaccia di Oristano e il Muffato di Orvieto, oltre tutti i passiti. Il vermouth bianco di Torino col pandoro ci sta, diciamo che è una simpatica provocazione e un’occasione di assaggio in virtù della valorizzazione dello storico disciplinare di produzione. A fine pasto, tra una chiacchiera, un croccante, torroni, frutta secca e un sigaro, benvengano i passiti e i tanti amari dei diversi territori italiani. Il cioccolato è abbinabile, va sfatato il tabù, e sposa bene il vermouth rosso”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Cicale

Mi sembra che la favola di Esopo della cicala e la formica si attagli bene …

Soccorso con l'ambulanza

Aggiornamento di Sabato 4 aprile. In Piemonte 1144 decessi. Sale la preoccupazione a Bosconero, Chivasso, Brusasco, Rivarolo e Settimo

* QUI I DATI DI TUTTI I COMUNI A NORD DI TORINO * I dati …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *