Home / Dai Comuni / Il Comitato a Francisca: “chiederemo se intende agire in sintonia con il territorio”
dora baltea (foto d'archivio)

Il Comitato a Francisca: “chiederemo se intende agire in sintonia con il territorio”

C’erano tutti i Sindaci della Dora Baltea, da Carema a Montalto Dora, escluso il diretto interessato, Borgofranco d’Ivrea, all’incontro che si è tenuto lunedì mattina a Settimo Vittone con l’Assessore Provinciale all’Ambiente Roberto Ronco ed i responsabili dell’Arpa sul pirogassificatore. “Il nostro territorio non vuole l’impianto di pirogassificazione e anche sulla sperimentazione ci sono grosse perplessità” hanno ribadito agli interlocutori i rappresentanti del Comitato Dora Baltea che Respira, da cui era scaturita la richiesta dell’incontro, sottoscritta dall’estate in avanti dalle Amministrazioni Comunali.

“Le ragioni sono semplici – ha evidenziato il Comitato e lo ha ribadito anche venerdì sera in un’assemblea pubblica presso la ex comunità montana di Settimo Vittone -. C’è una storia di inquinamento ambientale legato all’area di Borgofranco che ha causato e continua a causare danni a cui bisogna porre rimedio attraverso opere di bonifica e non insistendo con nuovi impianti inquinanti”. Per questo alla Provincia hanno chiesto di “non limitarsi ad un ruolo di verifica delle norme” ma di “intepretare le esigenze e le ansie della comunità locale” e hanno sollecitato l’Arpa a “trasmettere i dati dei controlli alle Amminsitrazioni e ai cittadini” e di “estendere i controlli alle emissioni dei motori” nel caso si intenda bruciare il gas ottenuto dalla combustione dei rifiuti. Richieste recepite dall’Assessore Ronco che ha dato la disponibilità ad un confronto, ricordando che la sperimentazione non è ancora partita e che sono già state chieste ulteriori integrazioni tecniche all’azienda riguardo la sua richiesta di utilizzare anche materie prime, oltre i rifiuti.

“L’incontro, con l’apertura dei due canali di comunicazione, tecnico e politico, è un fatto positivo” sottolinea il Comitato, presieduto da Elisa Ierace, ora deciso ad affrontare il Sindaco di Borgofranco Fausto Francisca, peraltro da poco nominato responsabile nazionale dell’Agenda 21. “Chiederemo – avvisa Dora Baltea che Respira – se intende o meno agire in sintonia con il resto del territorio”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

TORRAZZA. In attesa dello smarino spunta una fabbrica di bitume

Mentre si attende lo smarino, a Torrazza arriva un impianto di recupero di rifiuti classificati …

QUINCINETTO. Frana Quincinetto: Valle d’Aosta, trovare una soluzione nell’immediato

“E’ importante trovare soluzioni nell’immediato che possano garantire l’accessibilità e una fluidità sostenibile dei flussi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *