Home / Torino e Provincia / Borgofranco d'Ivrea / Il Bim nell’ambito del progetto europeo Alcotra EAU CONCERT
Palazzo Marini

Il Bim nell’ambito del progetto europeo Alcotra EAU CONCERT

Prosegue a passo spedito l’attività del BIM (Bacino Imbrifero Montano) Dora Baltea Canavesana che, guidato dal Sindaco di Borgofranco Fausto Francisca, sta da alcuni mesi portando avanti vari progetti di sensibilizzazione in tema ambientale ed energetico nonché di pianificazione della gestione delle risorse idriche. In tale ottica si è svolto a Palazzo Marini a Borgofranco lo scorso giovedì 5 dicembre il primo workshop di progettazione partecipata del progetto europeo Alcotra EAU CONCERT, che vede il Bacino Imbrifero Montano Dora Baltea Canavesa capofila, un passaggio fondamentale che dovrà consentire di concretizzare le azioni pilota previste. La giornata è servita per individuare i siti prioritari dove poter realizzare gli interventi pilota e “mappare” le aree in cui vengono riconosciuti valori di tipo ecologico – fruitivo, azioni queste ritenute utili per la costruzione della rete. Nella mattinata si è svolta una sessione plenaria con Paolo Mancin della Regione Piemonte (partner del progetto) per presentare “Eau Concert” con i rappresentanti dello SMIAC (Fra) che hanno illustrato l’esperienza francese del Contratto di fiume del Torrente Chéran in Savoia e, infine, i tecnici di IPLA e di ENEA hanno spiegato le azioni pilota che si andranno a realizzare nell’anno nuovo. Nel pomeriggio una sessione tematica sul piano di gestione della vegetazione ripariale e la rete ecologica perifluviale per discutere e condividere un progetto esecutivo d’intervento.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

NOLE. L Nóst Pais, da 25 anni per la tradizione

Da 25 anni l’Associazione ‘L Nóst Pais lavora sul territorio nolese cercando di mantenerne le …

SAN MAURIZIO. Materiali inquinanti nel terreno del depuratore? Biavati è tranquillo…

Ci sono dei materiali inquinanti nel terreno che il depuratore di Ceretta dovrà attraversare una …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *