Home / Spettacolo / Orchestre di ballo liscio / I Qubi, un trio amatoriale con una lunga storia
I qubi
I qubi

I Qubi, un trio amatoriale con una lunga storia

I protagonisti di questa settimana sono un trio tutto “di casa”, che nasce fra Castelrosso e Verolengo: i Qubi. Il gruppo è assolutamente amatoriale, “Suoniamo per diletto, perché tenendo conto di spese e obblighi di legge, non si guadagna niente”, conferma il portavoce Claudio Careggio, che insieme ai suoi compagni di questa avventura musicale ha formato un’associazione “La Croma”. In formazione ci sono: Claudio Careggio, voce e percussioni, castelrossese doc, attuale Presidente del Consiglio comunale di Chivasso, alle spalle un passato importante nel mondo della musica leggera perché, per chi ancora non lo sapesse, negli anni Settanta è andato davvero forte come batterista de “La Quinta Faccia”: allora si chiamava Claudio Reggio e il gruppo italiano si divideva la scena con i Pooh e sfornava successi come “Piccola Luisa” e “Sugar baby love”, trovando anche il tempo di partecipare al Festival di Sanremo. Insieme a Claudio, due verolenghesi: Enrico Mossino al pianoforte e Giancarlo Milani alla chitarra. Per “I Qubi” – che recentemente hanno animato il Gran Galà di Carnevale dell’Agricola -, un repertorio a 360°, “che va dalla Preistoria ai giorni nostri”, scherza Careggio, che confessa candidamente – ma non poteva essere altrimenti – di avere un’anima rock. “Sono nato nel rock, ho suonato jazz, però mi adeguo. Come Qubi siamo soprattutto un gruppo vocale, con brani d’ascolto, ma possiamo tranquillamente sostenere una serata dedicata tutta al ballo”. Infatti il loro repertorio è capace di far ballare e divertire un vasto pubblico: “Facciamo anche il liscio, gli ultimi successi della musica leggera e diamo tanto spazio ai balli di gruppo, ai pezzi sudamericani, che oggi sono il genere trainante nelle balere, mentre il liscio classico è un po’ in declino”. E considerato il taglio della nostra rubrica, non potevamo non chiedere un parere sul liscio ad un vero esperto di musica (non dimentichiamo che Careggio è stato docente per tantissimo tempo, ndr): “Si tratta di un genere molto popolare e molto particolare, con un pubblico tutto suo, che è quello degli appassionati di ballo. Magari non è il nostro genere preferito, ma non abbiamo nessun problema e proporlo durante una nostra serata”. Affermazioni più che comprensibili per chi si è ritrovato a vivere la scena musicale in uno dei periodi d’oro. Gli artisti di riferimento di questo simpatico trio sono, infatti, quelli che hanno fatto la storia della musica italiana ed internazionale: i Giganti ed i New Trolls – gruppo vocale per eccellenza in Italia -, e poi i grandi gruppi americani come gli Eagles, i Bee Gess, gli “Earth, Wind & Fire”, “Crosby, Still, Nasch & Young”, i Chicago e sir Elton Jhon. “Quando facciamo questi pezzi siamo sempre apprezzatissimi dal pubblico – racconta Careggio -, è un revival che fa piacere e piace tantissimo. Nelle serate proponiamo brani d’ascolto, musica country, i balli di gruppo sudamericani e poi i successi degli anni Sessanta e Settanta, e qui la diciamo lunga perché eravamo giovani e li abbiamo vissuti in prima persona”. E allora se avete voglia di divertirvi ballando e ascoltando un bel revival con i successi dei più grandi artisti internazionali, o gli intramontabili balli di gruppo dal sapore sudamericano, non potete lasciarvi sfuggire una serata con i Qubi! Per contatti: 349.6170319 oppure 348.9850600.

Commenti

Blogger: Fabio Mina

Avatar

Leggi anche

Intrecci Barocchi dal 1° dicembre in streaming!

Dopo aver inaugurato la propria quarta edizione il 13 ottobre con il concerto Cantate, inserito …

SETTIMO. Una scuola di circo in città: presenta la Famija Setimeisa

La Famija Setimeisa punta sul circo. L’associazione presieduta da Attilio Conte, in occasione della festa …

Un commento

  1. Avatar
    Salvatore Murgia

    Come si fa per aderire all’associazione La Croma ? …sempre che sia possibile ? Per saperne di più, circa l’attività,eventi e quant’altro ?
    Grazie per la cortese attenzione.
    Salvatore Murgia
    Via leonardo da Vinci 8B
    10038 Verolengo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *