Home / Attualità / I giornali e i giornalisti ammazzati dal Coronavirus…

Pubblicato da La Voce su Venerdì 3 aprile 2020

I giornali e i giornalisti ammazzati dal Coronavirus…

Qualcuno (i soliti urlatori) stan dicendo in giro che i giornali e i giornalisti stanno morendo per colpa del coronavirus. Lo dicono oggi ma mai come oggi i siti web come i nostri www.giornalelavoce.it e www.lavocetorino.it hanno avuto così tanti lettori, passando da 20/30 mila pagine visualizzate al giorno a più di 100 mila. Per assurdo anche la carta va bene e c’è un sacco di gente che è tornata nelle edicole rimaste aperte in tutta Italia insieme ai negozi di generi alimentari e alle farmacie.  Insomma i giornalisti e i giornali sono tornati autorevoli, con le loro fotografie, i commenti, le piccole inchieste dagli ospedali, le interviste, i racconti, i numeri del contagio. E ce la stanno facendo a discapito dei “copia e  incolla” e dagli articoli condivisi dagli algoritmi, dei social, dei blog improvvisati e delle fake news. Ce la stanno facendo però regalando gran parte del lavoro delle redazioni.

Cosa manca? La pubblicità! Non c’è più. Solo i costi, senza ricavi. Del resto, cosa si può promuovere oggi con i negozi tutti chiusi? Ecco. Questo sì che è un problema. Il rischio per il dopo Coronavirus, la fase B o la fase C, è che per tutti valga la regola “informazione gratis per tutti”.

La speranza è che chi ci legge OGGI abbia davvero capito, anche quando la pandemia sarà lontana, l’importanza dell’informazione e di quanto sia utile pagare e abbonarsi a chi ti aiuta a capire, comprendere, conoscere il proprio paese, la propria comunità e il territorio. In America è già successo!

Commenti

Blogger: Liborio La Mattina

Liborio La Mattina
Nun Te Reggae Più

Leggi anche

Alberto Baesso capogruppo di maggioranza

TORRAZZA. Caro Baesso, raccontaci tutto

Su “La Nuova Periferia” di mercoledì 3 giugno il consigliere di maggioranza Alberto Baesso ribadisce …

VENARIA. L’area di Corona Verde abbandonata a se stessa

Passano gli anni. Cambiano le amministrazioni comunali. Si alternano sindaci e commissari straordinari. Ma l’unica …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *