Home / BLOG / Gnocchi alla Romana
Gnocchi alla Romana

Gnocchi alla Romana

Ingredienti

Burro 100 gr
Groviera 30 gr
Latte 1 litro
Noce moscata una grattata
Parmigiano Reggiano 120 gr
Sale q.b.
Semolino 250 gr
Uova 2 tuorli
Pomodorini 6

■ Preparazione

Iniziamo ponendo il latte in un tegame sul fuoco, unitamente a una noce di burro, ad un grosso pizzico di sale, e alla noce moscata; appena bollirà versiamo a pioggia il semolino, mescolando energicamente con una frusta, per evitare la formazione di grumi.

Cuociamo il composto a fuoco basso per qualche minuto, fino a che il semolino si addensi, dopodiché togliamo il recipiente dal fuoco ed incorporiamo al composto i due tuorli e gli 80 gr di parmigiano reggiano grattugiato.

Versiamo il composto ottenuto in una teglia capiente e dai bordi bassi, e livelliamolo con l’aiuto di un coltello bagnato, ottenendo uno strato di circa 1 cm. Prendiamo una teglia e imburriamola.
Accendiamo il forno a 200°.
Non appena il semolino si sarà raffreddato, con l’aiuto di un bicchiere, una tazzina o un tagliapasta di forma tonda, ricaviamone tanti dischi del diametro di circa 5 cm, che andremo ad adagiare nella pirofila sovrapponendo leggermente un disco all’altro.

Quando avremo sistemato tutti i dischi nella pirofila, cospargiamo la superficie con il parmigiano, groviera grattugiato, fondiamo il burro rimasto e irroriamo per bene la preparazione.
Mettiamo la pirofila nel forno già caldo e lasciamo gratinare gli gnocchi alla romana per circa 20-25 minuti, finchè si formerà una bella crosticina dorata.
Sforniamo e condiamo con pomodorini tagliuzzati. Serviamo gli gnocchi caldi!

Fonte: https://www.facebook.com/LaForchettaRicette/

Cristiano Pane

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

La sindaca Laura Nugai

SPARONE. Coronavirus, sindaco in Procura: “Non ci danno i dati sui contagi”

Coronavirus, sindaco in Procura: “Non ci danno i dati sui contagi”. Le informazioni ufficiali sui …

perrone

ETTORE PERRONE

Scendendo diagonalmente da Piazza Ferruccio Nazionale (Piazza di Città) verso la Dora, percorrendo Corso Cavour …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *