Home / Calcio Italia / GENOVA. Revocato Daspo a ultrà Genoa, non è lui tifoso in fotografia

GENOVA. Revocato Daspo a ultrà Genoa, non è lui tifoso in fotografia

Per un scambio di persona provocato dall’esame sbagliato di una fotografia, un ultrà del Genoa è stato condannato a un Daspo di 5 anni che gli è stato revocato oggi dopo che il pm, su istanza dell’avvocato difensore, ha certificato l’errore. Il tifoso, di 20 anni, che domani potrà dunque entrare allo stadio per la partita Genoa-Juventus, era stato colpito dal divieto di assistere alle gare del Genoa insieme con altri 6 tifosi genoani per lancio di fumogeni durante Genoa-Chievo dello scorso aprile. A scagionarlo è stato il pubblico ministero Giovanni Arena che ha accolto l’istanza dell’avvocato Riccardo Lamonaca. Il questore di Genova Sergio Bracco ha quindi firmato la revoca del provvedimento.
Il pm, dopo una perizia, ha stabilito che nella foto usata dalla squadra mobile di Genova per indagare il ventenne non è ritratto l’indagato ma un altro tifoso. Fra i particolari che lo scagionano c’è la forma delle sopracciglia: quelle dell’indagato sono molto più sottili di quelle dell’ultrà ripreso mentre commette dei reati nello stadio.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

CALCIO. La Nazionale Italiana compie 110 anni

Compie oggi 110 anni, ma non li dimostra. E’ la Nazionale italiana di calcio che, …

Cairo: "Andare oltre il 30 giugno rischia di essere un problema"

Calcio. Cairo: “Andare oltre il 30 giugno rischia di essere un problema”

“Giusto salvare coppe e campionati, però andare oltre il 30 giugno rischia di essere un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *