Home / Attualità / GENOVA. Ciclista muore nel Ravennate colpito da albero, danni in Friuli
protezione civile

GENOVA. Ciclista muore nel Ravennate colpito da albero, danni in Friuli

Tragedia in mare in Liguria, dove un uomo è morto annegato mentre faceva il bagno durante una mareggiata e altre tre persone sono state salvate in extremis.
L’ondata di maltempo che ha colpito gran parte del Nord Italia ha provocato danni ingenti in Friuli e nel Ravennate. A Ravenna venti a oltre 90 chilometri hanno provocato danni e ferito lievemente venti persone. Nella vicina Comacchio (Ferrara) il maltempo ha fatto una vittima: è morto un ciclista settantenne colpito ieri sera da un platano secolare, durante una tromba d’aria che ha imperversato su tutta la costa. In Liguria una persona è morta annegata in mare a Savona e altre tre sono state soccorse e tratte in salvo da uomini della Capitaneria e dei Vigili del Fuoco mentre facevano il bagno nonostante le condizioni proibitive del mare. La Procura della Repubblica ha aperto un’inchiesta. La tragedia è accaduta nella tarda mattinata nell’area del Prolungamento di Savona dove un gruppo di turisti di origini straniere provenienti da Torino si è avventurato in mare nonostante una forte mareggiata, con onde alte, vento forte e correnti di risacca. Due di loro sono stati aiutati a tornare a riva da alcune persone che si trovavano in spiaggia, un terzo è stato tratto in salvo dall’equipaggio di un elicottero della Capitaneria di Porto e trasportato all’ospedale San Paolo di Savona per un principio di annegamento. E’ un giovane di 22 anni di Carcare, entroterra di Savona. Una quarta persona, di 58 anni, di origini moldave ma residente nel Torinese è stata data per dispersa. Successivamente il suo corpo è stato ritrovata poco distante. La salma è stata trasferita all’obitorio del nosocomio savonese, a disposizione dell’ Autorità Giudiziaria. In tutta la Liguria c’è stato per tutto il giorno allarme per le mareggiate con i divieti di balneazione sulle spiagge, in alcuni casi ignorati dai turisti. A Genova Cogoleto un ragazzo si è rotto una gamba tuffandosi per salvare due ragazze in mare.
In Friuli a colpire sono stati i fulmini, oltre 5.000 da ieri pomeriggio. Sulla regione si sono abbattuti violenti temporali e bufere di vento che hanno causato numerosi allagamenti, cadute di alberi e interruzioni nella circolazione stradale in una trentina di Comuni, compresa Trieste dove, la scorsa notte, il vento ha raggiunto i cento chilometri all’ora. La Guardia Costiera ha soccorso due barche a vela con il motore in avaria.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

MONTANARO. Niente patronale, Pro Loco: “Non siamo pusillanimi!”

Agosto amaro, quest’anno a Montanaro. Poca gente può permettersi di andare in ferie e, per …

Nicola Scarlatelli

Indagine Cna: fatturati a picco Ma solo l’8,5% vuole chiudere

CNA Torino presenta l’Indagine economica sulla piccola impresa realizzata dal proprio Ufficio Studi e relativa …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *