Home / Dai Comuni / GASSINO. Occupano una casa e la trasformano in una “fabbrica” della droga
I carabinieri di Chivasso con la droga sequestrata

GASSINO. Occupano una casa e la trasformano in una “fabbrica” della droga

La notte di domenica  22 settembre, a Gassino t.se (to), i carabinieri della Compagnia di Chivasso hanno arrestato due albanesi, di 27 e 36 anni, senza fissa dimora per produzione e detenzione di sostanze stupefacenti e  per furto aggravato di energia elettrica. I carabinieri sono intervenuti su richiesta  del proprietario di una cascina, attualmente da lui non utilizzata, perché era stata occupata abusivamente da due persone. I carabinieri giunti sul posto hanno constatato la presenza di due albanesi che avevano occupato la casa per trasformarla in un magazzino per lo stoccaggio e la distribuzione della droga. Per poter lavorare  anche di notte, i due trafficanti avevano creato un allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica. La perquisizione ha permesso di recuperare oltre 6 kg di marijuana, una   bilancia di precisione per la pesatura stupefacente, materiale vario per la produzione e la coltivazione della marijuana  (generatore di corrente, pompa ad immersione, pale, palanchini, ecc.), strumenti vari  per l’essiccazione e il confezionamento (macchina sottovuoto, buste cellophane  forbici, ventilatori, ecc.) e  1 telefono cellulare. Poco distante dalla casa, i carabinieri hanno individuato la piantagione realizzata in una zona boschiva.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

CORONA VIRUS TAMPONE FARINGEO

IVREA. Covid-19: il laboratorio analisi dell’Asl To 4 nella rete regionale

Il laboratorio analisi dell’Asl To4, a Ivrea, entra a far parte della rete regionale dei …

Ospedale Ivrea

A Ivrea salgono a 25 i contagiati Covid

A Ivrea salgono a 25 i contagiati. Oggi è stato il giorno della polemica intorno …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *