Home / Dai Comuni / GASSINO. La vecchia scuola perde pezzi…

GASSINO. La vecchia scuola perde pezzi…

Una vecchia scuola elementare ridotta per circa un terzo ad una sorta di rudere con pezzi di intonaco che di giorno in giorno si staccano e rischiano di cadere addosso a qualcuno. Parliamo della struttura presente in Via Italia, che, oggi ospita l’asilo San Giuseppe.

La maggior parte dell’edificio è stata protagonisto di un’importante opera di ristrutturazione, eppure, in alcuni punti la situazione appare assai critica.

Da parte sua, il primo cittadino, non vede rischi per l’incolumità della cittadinanza, e, in ogni caso, è giusto sottolineare che l’immobile è di proprietà di un privato.

È vero, la ristrutturazione non ha compreso un pezzo esterno che perde piccoli pezzi di intonaco. – spiega il sindaco – La proprietà lamenta la presenza di infiltrazioni ma le prove fatte da Smat hanno dimostrato il contrario. Senz’altro l’edificio andrebbe messo a posto ma ad oggi non ci sono pericoli per i cittadini. Si tratta di semplici pezzettini di intonaco, i passanti non rischiano nulla. Con la scuola siamo rimasti così: non appena avremo le risorse per fare i marciapiedi lungo quel tratto di strada anche loro faranno i lavori sulla facciata”. 

Erano stati alcuni cittadini a segnalare il degrado sui social network preoccupati per la continua caduta di pezzettini di muro.

Per il momento, come detto dallo stesso sindaco, parliamo di piccoli pezzi ma se i lavori non dovessero cominciare nel giro di poco tempo la questione potrebbe diventare critica.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

CHIVASSO. Coronavirus, lockdown, ripartenza e amici a quattro zampe: il racconto del dottor Muzio

Carlo Muzio, conosciutissimo veterinario chivassese che insieme al dottor Fernando Naretto e alla dottoressa Ilenia …

IVREA. Via libera al progetto “Ico Valley – Human Digital Hub”

Via libera a ‘Ico Valley – Human Digital Hub’, progetto destinato a rivitalizzare una parte …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *