Home / Dai Comuni / GASSINO. Il giallo degli impianti di via Diaz
L'impianto polivalente di via Diaz
L'impianto polivalente di via Diaz

GASSINO. Il giallo degli impianti di via Diaz

Fermi tutti. Così non va. La giunta guidata dal sindaco Paolo Cugini blocca i lavori all’impianto polivalente di via Diaz. O meglio, blocca i lavori “in più” che erano stati aggiunti, un po’ sottotraccia, dalla precedente giunta nel periodo subito antecedente al voto.

 

Ci spieghiamo meglio: l’associazione Asd Sette+, nel 2012, aveva vinto il bando per completare la struttura polivalente accanto al campo sportivo del Gassino-Sanraffaele. I lavori però non sono mai partiti. C’erano alcune infiltrazioni nel soffitto dell’impianto, per cui le costanti perdite d’acqua hanno fatto slittare man mano l’inizio del cantiere.
Così, nel maggio di quest’anno la Sette+ ha ottenuto una proroga per avere il tempo di finire i lavori.
E qui arriva il punto dolente: nella delibera approvata dalla giunta Argentero, oltre alla proroga temporale veniva concessa anche una diversa collocazione degli spogliatoi (ancora da costruire) ma soprattutto un’importante estensione. In dettaglio, terreni e strutture in più, non previste nel bando originario: un campo da beach volley, un campo da calcio a 5, uno da calcio a 7. Mica bruscoletti.

 

Un “piatto extra” che non è andato giù a Cugini e ai suoi. “Ci siamo trovati questi lavori in più rispetto alla convenzione originale – spiega il sindaco Cugini -. Ci siamo informati con i nostri legali, e abbiamo verificato che sarebbe stato necessario un nuovo bando per affidare gli ‘extra’. Un bando che, però, non c’è stato. Per questo siamo tornati sui nostri passi, annullando l’ampliamento e tornando al progetto iniziale”.
Una scelta di prudenza: non si poteva rischiare che qualcuno andasse a chiedere conto al Comune di un’irregolarità procedurale così grossolana. Il passo indietro, quindi, riporta il progetto alla stesura iniziale, al netto delle modifiche.
Il cantiere dovrebbe essere completato entro il giugno del 2015.

 

 

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

VENARIA. Dobbiamo limitare i contagi e proteggere le fasce più deboli

Turismo, commercio, sociale, manutenzioni, macchina amministrativa e, soprattutto, gestione della pandemia. Sono questi i principali …

VENARIA. Tamponi e test per tutti gli studenti e i prof della città

Tamponi e test per tutti gli studenti e i docenti di Venaria. Di ogni ordine …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *