Home / Dai Comuni / Fiorina: “verbale viziato dalla Giunta. Ricorreremo nelle sedi opportune”

Fiorina: “verbale viziato dalla Giunta. Ricorreremo nelle sedi opportune”

Verbale “viziato dalla Giunta“. Così Mila Fiorina, capogruppo della minoranza “Pagina Nuova”, definisce le delibera relativa alla mozione discussa durante il Consiglio Comunale del 30 settembre relativamente alla famigerata sentenza della Corte dei Conti che ha condannato il Sindaco e la Giunta al risarcimento dei danni provocati al Comune per contributi stanziati illecitamente all’Fc Canavese.

In data 15 novembre “Pagina Nuova” ha presentato modifiche al verbale n.27 chiedendo di “riportare integralmente le dichiarazioni rilasciate“. Innanzitutto l’uscita del consigliere Rosetta Romano che aveva definito “ottuso” il giudice Garbellotto del Tribunale di Ivrea (il quale aveva rigettato l’opposizione della maggioranza al decreto ingiuntivo). Fiorina e colleghi hanno chiesto poi di inserire che “la Giunta aveva revocato il contributo dei 22mila euro erogato alla FC Canavese per le attività svolte nella stagione calcistica 2007/2008 (ragione della condanna) soltanto in seguito alla stessa richiesta della minoranza“, smentendo così le dichiarazioni del Sindaco Giosi Boggio secondo cui si sarebbe trattata di un’iniziativa della Maggioranza non appena si era accorta dell’errore.

Il Sindaco sosteneva che la nostra affermazione imponeva l’esibizione di prove pubbliche e concrete” ha sottolineato “Pagina Nuova” nel documento protocollato. E così il gruppo ha fatto. Le prove sono tutte nei due documenti inerenti il contributo. “Piuttosto bizzarra – sottolinea “Pagina Nuova” – appare la delibera di Giunta Comunale n. 36, afferente la revoca dei 22mila euro, che reca la data del 30 marzo 2009 ore 20,50. Cioè la stessa data del Consiglio comunale in cui era stato approvato il bilancio di previsione per l’esercizio 2009 ma emessa 10 minuti prima dell’inizio dello stesso. Forse che il Signor Sindaco possiede doti di preveggenza?“.

Non si può fare – ha liquidato secco il Segretario Comunale Sergio Maggio durante il Consiglio Comunale dello scorso 18 novembre –. Parliamo di concetti e non si possono chiedere integrazioni alle dichiarazioni degli altri consiglieri ma solo dlele proprie“. “In merito all’affermazione che la delibera sia viziata – ha rincarato il Sindaco Giosi Boggio è una percezione soggettiva e noi la riteniamo del tutto regolare“. Insomma in Consiglio comunale si può dire quel che si vuole, si possono insultare i giudici e si può rigirare la frittata a proprio piacimento nonostante gli articoli del Regolamento comunale rivendicati dalla minoranza. “Ricorreremo alle sedi opportune” ha chiosato il capogruppo di “Pagina Nuova”.

 

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Amazon: lettera aperta al sindaco di Borgofranco

Caro Sindaco di Borgofranco,  abbiamo letto sui giornali di una sua lodevole iniziativa di risparmio, …

Sant'Anna di Stazzema

IVREA. Anche il Forum democratico interviene su Stazzema

In tanti si sono indignati di fronte alla decisione della maggioranza di centrodestra guidata da …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *