Home / Dai Comuni / Fiano, Lauriano, Locana e Viù vincitori del concorso Tandem

Fiano, Lauriano, Locana e Viù vincitori del concorso Tandem

Ci sono anche quattro comuni della Provincia di Torino – Fiano, Lauriano, Locana e Viù- tra i 50 vincitori del concorso Tandem. Bici in Comune, promosso da Iren con l’Anci per mettere in evidenza le “buone pratiche” in materia di economia circolare, sostenibilità ambientale e mobilità alternativa, realizzate da parte dei piccoli Comuni.

Il premio, riservato ai municipi con meno di 3.000 abitanti, ha avuto una buona partecipazione e ha visto oltre 140 domande presentate. Ciascuna Amministrazione comunale riceverà due e-bike come riconoscimento per il suo ruolo di motore dello sviluppo sostenibile- “Partecipiamo con convinzione a ogni iniziativa volta a sostenere la mobilità alternativa, l’economia circolare e l’innovazione”, sottolinea il presidente dell’Anci Antonio Decaro. “Questo premio ha rappresentato un’ulteriore occasione per i Comuni che, procedendo anche con creatività e spirito di iniziativa, sperimentano soluzioni in questo campo fondamentale”.

Per Renato Boero, presidente di Iren, “il successo avuto dall’iniziativa testimonia concretamente come il nostro Paese sia ricco di potenzialità e di progettualità che, spesso, necessitano solo di avere un ‘faro’ che le illumini, per poter essere valorizzate adeguatamente”. “La ripartenza dopo lo stop provocato dal coronavirus ci vede protagonisti – commenta l’amministratore delegato di Iren, Massimiliano Bianco – pronti con il nostro impegno quotidiano, gli investimenti concreti e i progetti innovativi a dare il nostro contributo. Da sempre Iren è attenta a favorire lo sviluppo dei territori”

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

diasorin

SALUGGIA. Caso DiaSorin, i pm chiedono altri sei mesi per indagare

La Procura di Pavia ha chiesto una proroga delle indagini di sei mesi nell’inchiesta che …

IVREA. Nessuna incompatibilità di Bottino per Guelpa. Lo dice l’avvocato Merani

Probabilmente il primo cittadino Stefano Sertoli aveva pensato di poter risolvere con un bel parere …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *