Home / Dai Comuni / Ennesima raffica di furti a Favria
Recovery Fund
Recovery Fund

Ennesima raffica di furti a Favria

Ennesima raffica di furti a Favria. Tra mercoledì 12 e giovedì 13 altri sono stati messi a segno quattro colpi, in una sola notte. Quattro alloggi sono stati svaligiati, alleggeriti di soldi e pc, nei pressi del Villaggio Castello. Tutto senza nemmeno che i proprietari se ne accorgessero, presenti in casa ma in camera da letto, in preda al sonno. L’amara sopresa il mattino seguente. I derubati hanno sporto denuncia presso la stazione dei Carabinieri di Rivarolo. Ma tra la popolazione la preoccupazione aumenta. I piccoli casi di delinquenza, infatti, ormai sono una costante in questo periodo di crisi e a Favria, facile punto di passaggio, il numero sembra essere decisamente sopra la media. I ladri cercano soprattutto contanti e oggetti di valore, oro e beni di primo consumo, non bancomat né carte di credito che peraltro hanno lasciato gettati a terra. Solo qualche giorno prima altri furti si erano verificati in villa senza dimenticare i precedenti dei mesi scorsi. Un ladro era addittura morto d’infarto metre tentava il colpo. A questo quadro angosciante si aggiungono le truffe. E’ recente il caso di una coppia di anziani che ha creduto alla favola della necessità di tutelare l’oro dall’uranio nell’aria e lo ha messo nelle mani di un finto benefattore che poi è scappato. Le vie da tentare per arrestare il fenomeno crescente non sono molte. Scartate ronde e telecamere, la questione della sicurezza nel territorio rimane. C’è chi propone di sensibilizzare meglio la popolazione. Intanto in settimana si terrà una riuniove a Cuorgnè organizzata dal Sindaco Beppe Pezzetto e a cui partecipa tra gli altri anche il Sindaco di Favria Serafino Ferrino per valutare una strategia da mettere in atto su tutto il territorio e mettere mano alla situazione una volta per tutte.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

BRUSASCO. Dana: ai domiciliari ma lontana dalla sua amata valle

“Fuori dal carcere, purtroppo ai domiciliari e non nella mia amata valle, ma a Torino”. …

Amazon: lettera aperta al sindaco di Borgofranco

Caro Sindaco di Borgofranco,  abbiamo letto sui giornali di una sua lodevole iniziativa di risparmio, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *