Home / Dai Comuni / DRUENTO. Ennesimo incidente mortale sulle strade di Druento

DRUENTO. Ennesimo incidente mortale sulle strade di Druento

Giovanni Solero era un grande appassionato di moto. Fin dai tempi in cui, in zona Mulino a Druento, aveva una carrozzeria e il suo mitico carroattrezzi.

Ma venerdì mattina, mentre era in sella alla sua Kawasaki 500 GT, si è trovato un camion di fronte all’improvviso e non è riuscito a evitarlo. Sull’asfalto sono rimasti i segni di un’ultima disperata frenata, iniziata però solo pochi metri prima del punto dell’impatto, segno che troppo tardi Giovanni, 70 anni, si è reso conto che non sarebbe riuscito a evitare il camion.

L’ennesimo incidente mortale sulle nostre strade è avvenuto attorno alle 11 in strada Druento 355, a pochi passi dall’incrocio con via Traves e dallo Juventus Stadium. 

Secondo quanto accertato dalla polizia municipale, intervenuta sul posto e incaricata delle indagini, Solero stava viaggiando a bordo della sua Kawasaki 500 in direzione di Savonera quando si è trovato di fronte all’improvviso un autocarro Daf che proveniva dal senso opposto. Il mezzo pesante ha svoltato a sinistra, per imboccare via Susa e dirigersi verso la zona industriale di Venaria, tagliando di fatto la strada alla moto. Solero, che secondo alcuni testimoni viaggiava a velocità piuttosto sostenuta, purtroppo non è riuscito né a frenare in tempo né a evitare l’impatto. L’urto tra la moto e la fiancata destra del mezzo pesante è stato devastante: la parte anteriore della Kawasaki si è disintegrata e neanche il casco ha potuto salvare l’anziano motociclista.

Il camionista si è subito fermato a prestare soccorso all’uomo mentre dal vicino chiosco sono partite le chiamate ai mezzi di soccorso. Inutile però la corsa dell’ambulanza: i medici non hanno potuto fare altro che constatare la morte di Solero. 

Il 70enne abitava a Druento e con ogni probabilità si stava dirigendo a casa quando ha avuto l’incidente mortale. Il camionista è stato sottoposto ad alcoltest che ha dato esito negativo mentre il traffico in direzione Savonera è rimasto a lungo interrotto, in modo da consentire agli agenti i rilievi del caso. Sarà la squadra Infortunistica della polizia municipale a dover stabilire l’esatta dinamica di quanto avvenuto.

L’incidente è avvenuto proprio al confine tra Torino e Venaria, nello stesso identico punto in cui, nell’estate di quattro anni fa, il 14enne Mattia Repole in sella alla sua bicicletta morì dopo essere stato travolto da un’automobile.  

Al momento di andare in stampa non è stata ancora resa nota la data e l’ora delle esequie.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

CORONA VIRUS TAMPONE FARINGEO

IVREA. Covid-19: il laboratorio analisi dell’Asl To 4 nella rete regionale

Il laboratorio analisi dell’Asl To4, a Ivrea, entra a far parte della rete regionale dei …

Ospedale Ivrea

A Ivrea salgono a 25 i contagiati Covid

A Ivrea salgono a 25 i contagiati. Oggi è stato il giorno della polemica intorno …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *