Home / BLOG / DRUENTO. Ciao “Berto”, l’ultimo partigiano
Umberto Meneghini

DRUENTO. Ciao “Berto”, l’ultimo partigiano

“Appena mi hanno visto mi hanno sparato. Mi hanno spaccato le braccia. Quello sinistro era tutto a pezzi. Anche il destro era malmesso. Un’altra pallottola mi aveva passato il collo da parte a parte: è la pallottola che mi ha salvato la vita. Perché io sono stato [...]

Se vuoi continuare a leggere questo contenuto devi essere abbonato all'edizione digitale. Se hai già un abbonamento effettua il login, altrimenti vai sul nostro STORE (cliccando qui) e acquistane uno.


Commenti

Blogger: Claudio Martinelli

Claudio Martinelli
Giornalismo "reale"

Leggi anche

Caccia: domenica inizia la strage di fauna selvatica

Domenica 20 settembre inizierà la strage della fauna selvatica, fortemente voluta dalla Giunta guidata da …

CASTELLAMONTE. Sopralluogo di Bartoli alla discarica di Vespia: “Da chiudere nel minor tempo possibile”

CASTELLAMONTE. Sopralluogo di Bartoli alla discarica di Vespia: “Da chiudere nel minor tempo possibile”. A …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *