Home / Dai Comuni / DRUENTO. Calano i contagi, Vietti spiega come ripartire
CARLO VIETTI sindaco

DRUENTO. Calano i contagi, Vietti spiega come ripartire

I positivi a Druento sono scesi ulteriormente. La mappa regionale, negli ultimi giorni, certifica solo più una decina di casi. 
Numeri che fanno ben sperare per il futuro ma che ancora non lasciano dormire sonni tranquilli al sindaco Carlo Vietti, che a un anno distanza dalla vittoria alle elezioni amministrative deve fare i conti con gli strascichi della pandemia. E con tanti progetti in cantiere che devono partire a breve giro di posta.
“Devo applicare alla lettera le direttive governative e regionali – spiega -. Anche se ci sono alcuni aspetti che voglio ben capire. Perché Druento è un piccolo Comune, con uomini contati e risorse contenute. Ogni passo deve essere ben ponderato. Solo in questi giorni il Governo ha fatto pervenire i soldi per gli straordinari dei nostri agenti e per la pulizia delle strade. Abbiamo fatto un lavoro egregio in questi mesi, che sono stati davvero complicati. Abbiamo avuto una grande rete della solidarietà, non ultimi gli Alpini che hanno destinato loro soldi per 65 borse per i meno abbienti. E la nostra Protezione Civile, andata casa per casa a consegnare le mascherine e, prima ancora, i buoni spesa a chi ne aveva necessità”.
I parchi sono tornati ad essere aperti ma le aree gioco ancora no. Un po’ come sta accadendo in altre municipalità della zona, proprio per evitare possibilità di assembramenti. 
La novità sono i mercati del mercoledì e del sabato che, come da ordinanza regionale, torneranno ad ospitare anche i banchi non di carattere alimentare: “Abbiamo studiato a punto il piano, con accessi contingentati, possibile misurazione della temperatura corporea da parte degli agenti di polizia locale, ingressi e uscite differenziate fra loro. Vogliamo tornare ad assaporare la normalità ma con la consapevolezza che non possiamo commettere errori”. 
Fase 2 vuole anche dire futuro. Vuol dire opere pubbliche. Vuol dire programmazione. E Vietti ha le idee chiare, nonostante a oggi gli uffici siano ancora in regime di smart working: “Non mi era mai capitato di gestire un municipio con il personale che viene contattato mediante telefono o mail. Ora dovremo anche capire come gestire il ritorno in ufficio del personale, con le distanze che dovremo mantenere in ogni singola stanza dove c’è più di una persona all’interno. E, anche, gli ingressi e la gestione dei nostri concittadini in ogni singolo ufficio, senza mai creare assembramenti”.
Per quanto riguarda i progetti, Vietti ne ha due a cuore: “In primis i lavori nella scuola materna, che ha bisogno di alcuni accorgimenti. E’ tutto pronto. Stiamo solo attendendo il momento giusto per poter partire. Anche perché tutto deve essere concluso in vista del ritorno in classe di settembre o al massimo di ottobre. Anche in questo caso, dovremo attendere i dettami regionali”.
In seconda battuta, l’Estate Ragazzi: “Non possiamo pensare ad una estate con i ragazzi reclusi in casa. A maggior ragione con i genitori che quasi certamente non avranno a disposizione le ferie. Sarà una estate ludica, di grande divertimento, dove si faranno anche i compiti ma che sarà l’ennesima dimostrazione di come siamo una comunità a tutto tondo. Unita. Dal Comune alla parrocchia alle associazioni. Tutti insieme per dare ai nostri giovani una estate di divertimento”.

Commenti

Blogger: Claudio Martinelli

Claudio Martinelli
Giornalismo "reale"

Leggi anche

defibrillatore san maurizio

SAN MAURIZIO. Inaugurato il defibrillatore in piazza Marconi

SAN MAURIZIO. Un altro tassello verso un paese cardioprotetto è stato aggiunto nella mattina di …

bertino nole

NOLE. La rete del gas sarà estesa di 10mila metri

NOLE. Nelle prossime settimane partiranno interventi per l’estensione della rete del gas per circa 10.420 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *