Home / Torino e Provincia / Chivasso / Doria: “Le strade continuano ad essere un colabrodo”
Matteo Doria
Il consigliere comunale Matteo Doria

Doria: “Le strade continuano ad essere un colabrodo”

E meno male che la situazione delle strade era sotto controllo!”. Il consigliere di minoranza Matteo Doria non usa mezze parole per commentare gli interventi di manutenzione delle vie chivassesi: “Già a fine maggio avevamo presentato un’interrogazione consiliare riguardante il preoccupante stato di degrado in cui si trovano ormai parecchie strade di Chivasso e frazioni. In particolare avevamo portato all’attenzione le inaccettabili condizioni in cui versavano da troppo tempo via Montegrappa, via San Rocco e via Santa Maria. Erano gli esempi più eclatanti, inaccettabili soprattutto per la sicurezza e l’incolumità di pedoni, automobilisti e ciclisti”.

“Avevamo anche richiesto che ci venisse illustrato un piano d’intervento di manutenzione delle strade, se esistente, perché la sensazione che avevamo era che anche in questo settore si stesse ‘navigando a vista’ – prosegue il consigliere di opposizione -. Nel Consiglio comunale del 17 giugno, l’assessore ai Lavori Pubblici Claudio Castello si precipitava a garantire gli interventi per queste vie entro fine luglio o fine agosto massimo, secondo le sue parole già comunque programmati, e sbracciandosi nello sventolare un opuscoletto che diceva essere il piano di interventi da noi richiesto. Ci disse di non preoccuparci, ma…”.

Ma com’è, dunque, oggi, la situazione? Via Montegrappa è stata rappezzata alla bell’è meglio, con problemi già alle prime piogge. Via Santa Maria è stata asfaltata solo in un senso di marcia, causando così rischi di viabilità visto che i mezzi che circolano in direzione Rolandini tendono ad invadere la corsia opposta per evitare le buche. Via San Rocco è stata asfaltata con rappezzi in un solo senso di marcia e solo per metà via, mentre è ancora lì il cedimento di una parte di asfalto nella roggia, che continua ad erodere giorno dopo giorno centimetri di strada. Poco o nulla è stato fatto nelle altre strade chivassesi in generale.

Dulcis in fundo – conclude Doria -, alcuni giorni fa sono state tracciate le striscie bianche che delimitano le carreggiate, anche sui tratti ancora dissestati e per i quali era stato garantito il ripristino entro due mesi… Ora ci attendiamo le solite risposte dei pochi soldi a disposizione per la manutenzione delle strade, dei vincoli imposti dal patto di stabilità, ecc… ecc… Tutto vero, ma ad esempio, per la trasformazione della piazzetta di via Italia da parcheggio a piazzola con qualche panchina nera esposta a solleone ed intemperie si sono spesi quasi 200 mila euro o no? E per effettuare questo intervento non si è intaccato il famigerato ‘patto di stabilità’? Questione di scelte, secondo noi sbagliate, su a che cosa dare priorità e a cosa no che spettano alla maggioranza, ma perlomeno non si prendano in giro icittadini e si dica subito cosa si intende realmente fare…”.

Commenti

Blogger: Emiliano Rozzino

Emiliano Rozzino
Libero di...

Leggi anche

VILLAR PEROSA. Scontro con 2 morti: automobilista positivo all’alcoltest

È risultato positivo all’alcol test, il 20enne di Frossasco che questa mattina era alla guida …

Municipio ivrea

IVREA. Il nuovo Piano regolatore, l’occasione per fermare le speculazioni inutili e rilanciare la città.

La società Genco ha chiesto al comune di Ivrea di inserire il programma di riqualificazione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *