Home / Torino e Provincia / Andrate / DORA BALTEA. Caos personale, posti scoperti
Il Consiglio Comunale di Settimo Vittone

DORA BALTEA. Caos personale, posti scoperti

Baltea nel caos per quanto riguarda i dipendenti pubblici, a partire dalla figura dei Segretari Comunali, passando a tecnici e ragionieri. Una situazione per nulla rassicurante, soprattutto in vista di una eventuale Unione di Comuni. Già è difficile gestire le incombenze con le poche risorse umane a disposizione, come si fa se i Comuni non riescono a mettersi d’accordo nemmeno su delle Convenzioni e se ci sarà, per esempio, appena un paio di tecnici su otto Comuni?

Parliamo di dipendente di ruolo. Ora mancano il tecnico a Carema, a Tavagnasco, a Nomaglio e ad Andrate. Manca, poi, il ragioniere a Nomaglio, ad Andrate, a Carema dalla scorsa settimana, mentre a Settimo Vittone una nuova ragioniera è appena arrivata.

Sul fronte dei Segretari Comunali Borgofranco ha cacciato Anna Rita D’anselmo, che rimane a Quassolo per sole due ore la settimana. A Quincinetto c’è Giovanni Lombardi (in Convenzione con Chivasso), ma sono vacanti Settimo Vittone, Nomaglio e Andrate, dov’era Segretario Giovanni Marione, in pensione dal mese di giugno. Di loro, al momento, si sta occupando egregiamente il Segretario di Carema e Tavagnasco Giuseppe Costantino (alle prese quindi con cinque comuni in contemporanea nella zona della Dora Baltea, a cui si aggiungono anche i più lontani Quagliuzzo e Frassinetto). Questo, agli atti, almeno fino al 30 novembre prossimo, i comuni dovranno decidere se confermare, nominare un titolare o entrare a far parte di una Convenzione.

E pensare che Renzi vuole addirittura abolire i segretari comunali. Un paradosso visto che le norme statali, scritte da autentici azzeccagarbugli, obbligano tutti i comuni, anche i più piccoli, a decine di adempimenti burocratici pressochè inutili e che tolgono tempo prezioso ai già numericamente ridotti dipendenti comunali.

 

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Antonio Barillà (SMI): “La sanità è stata ridotta in macerie”

Qual è la situazione? Ne parliamo con Antonio Barillà, chivassese, segretario regionale dello SMI (Sindacato …

CHIVASSO. Covid, Borsano: “Spero non si torni al delirio di aprile”

CHIVASSO. Covid, Borsano: “Spero non si torni al delirio di aprile”. Sfidati da un virus …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *