Home / BLOG / Da argo ad Aru!

Da argo ad Aru!

Da argo ad Aru!
Una domenica mattina a passeggio incontro un ragazzo con Aru, un bellissimo cane di razza Akita, una razza giapponese, ed il nome Akita significa cane in nipponico. Gli antenati degli odierni Akita erano originari della regione più settentrionale dell’isola di Honshu. Addestrati alla caccia, le loro prede erano il cinghiale, il cervo sika e l’orso tibetano e nell’antichità accompagnavano i samurai in battaglia. Questo, docile ed ubbidiente cane con il suo padrone mi ricorda quanto la fedeltà dei nostri amici a quattro zampe sia ammirevole, il loro amore incondizionato verso di noi è davvero unico. A volte mi commuovo pensando all’affetto che ci dimostrano ogni giorno e alla loro volontà di compiacere il padrone in ogni circostanza. Chi non ricorda Argo nell’Odissea, dove ci viene raccontato di Argo, il cane di Ulisse. La povera bestia, quando era un cucciolo era stata nutrita dall’eroe, il quale però non l’aveva potuta crescere, perché era dovuto per Troia a combattere. Finita la guerra gli ci sono voluti altri dieci anni per tornare a casa e quando è tornato, mentre senza farsi riconoscere parlava con Eumeo, il custode dei maiali, ha potuto vedere per l’ultima volta Argo, che gli era rimasto fedele e che un attimo dopo averlo rivisto e riconosciuto è morto. Ad Ulisse tutto ciò ha strappato una lacrima e lui, dopo averla asciugata, ha cominciato a parlare del suo fedelissimo cane. Questo episodio mi è sempre piaciuto per i sentimenti espressi, il linguaggio usato nel testo e il luogo in cui si svolge. I sentimenti espressi sono la fedeltà del cane e del custode dei maiali verso Ulisse, la sensibilità dimostrata da Ulisse che si commuove per il cane e la grande amicizia che si è creata tra lui ed Argo. Magari se certi esseri umani fossero vicini alla fedeltà del nostro inseparabile amico a quattro zampe.
Favria, 23.01.2020 Giorgio Cortese

Nella vita quotidiana l’essenza del bello è l’unità nella varietà.

Commenti

Blogger: Giorgio Cortese

Giorgio Cortese
Vivere con ottimismo

Leggi anche

SETTIMO. Le Lega si impappina su Via Vittime delle Foibe, esiste? Non esiste?

Ce lo saremmo aspettati da tanti ma non dai leghisti che, proprio nell’ultimo consiglio di …

SETTIMO. Sembra il Kgb e invece è Elena Ruzza che registra tutto

Elena Ruzza registra tutto. Entrare, fare una domanda, registrare la risposta e andarsene. Quella della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *