Home / Eventi / Altri Eventi / CUORGNE/ CASTELLAMONTE. Arriva il secondo raduno delle Ferrari
Ferrari
Ferrari

CUORGNE/ CASTELLAMONTE. Arriva il secondo raduno delle Ferrari

La Pro Loco di Feletto, in collaborazione con l’Associazione Ferrari Club di Rivara e il Ferrari Ownerse Club di Torino, con il patrocinio della Regione Piemonte e dei Comuni di Cuorgnè e Castellamonte, e con il supporto del Comune di Ozegna, organizza la seconda edizione del “Raduno Ferrari” in Canavese. L’evento si terrà tra sabato 31 maggio e domenica 1° giugno.

Il programma prevede, per sabato, il raduno e le iscrizioni all’azienda vinicola “Tenuta Roletto” di Cuceglio, dalle ore 15 alle 17. Seguirà la partenza e il trasferimento a Cuorgnè, passando da via Torino, per fermarsi nel piazzale di località Ponte Vecchio dove, alle 18,30, si terranno prove di abilità e regolarità fino alle 20,30. Il tracciato sarà a cura del Ferrari Club di Rivara presieduto da Luciano Gays alla fine della gara. Sarà offerto un giro ai bambini della scuola elementare di Cuorgnè come premio per i vincitori di un concorso a tema che si è svolto a scuola. Alle 21 il trasferimento in Piazza d’Armi e la cena presso il ristorante “Da Mauro”.

Domenica, dal mattino, il raduno si svolgerà presso l’Urban Center di Rivarolo, già sponsor ufficiale della Pro Loco. Poi, alle 10,30, verso Castellamonte, giro nel centro storico e fermata davanti al Comune che offrirà, gentilmente, un aperitivo per tutti. Al termine ci si recherà in visita al Museo del Centro Ceramico “La Fornace” di Spineto, in contemporanea con l’esposizione dell’artista di spessore interzionale Alberto Giacometti, a cui i partecipanti faranno visita. Verso le 13 si riparte alla volta di Ozegna, fino al ristorante “La Terrazza” di Rivarolo. Finito il pranzo, verso le 16,30, ci sarà il trasferimento presso il mobilificio “Giordano Arreda” per le premiazioni.

Quest’anno, oltre a “Giordano Arreda” e all’ “Urban Center”, che sostengono la Pro Loco, si annovera anche la “Sap” di Calimera,ditta in provincia di Vibo Valentia che ha inventato e produce l’ ‘nduja di Spilinga, specialità tipica calabrese che si può gustare durante la festa patronale di San Vittorio, organizzata dalla Pro Loco nel mese di settembre. “Ormai sta diventando una specialità richiesta a livello nazionale – sottolinea il Presidente della Pro Loco di Feletto Michele Mazzamati e sarà tra i premi gastronomici, insieme ai vini della Tenuta Roletto, che consegneremo a tutti i partecipanti”. “L’idea del Raduno – aggiunge Mazzamati – è nata lo scorso anno per portare un bell’evento in Canavese, far conoscere il proprio territorio e lo si può fare invogliando un pubblico proveniente dall’esterno, portandolo a scoprire le bellezze“.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Franco Giorgio

IVREA. Laboratorio civico  chiede una revisione degli “Istituti  di Partecipazione” 

Il “Laboratorio civico” ha inviato la scorsa settimana all’Amministrazione comunale un documento sui “Patti di …

lago San Michele

IVREA. I “cinque laghi” son roba nostra. E Malpede legge ma non capisce

Due mozioni sul costituendo parco dei cinque laghi. Al consiglio comunale riunitosi la scorsa settimana …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *