Home / Sport / Altri Sport / CROSSFIT. Italiano apre a Castelrosso il CrossFIT NFM

CROSSFIT. Italiano apre a Castelrosso il CrossFIT NFM

Dopo sei anni spesi in lungo e in largo per lo Stivale, Stefano Italiano fa ritorno a Chivasso. Sabato 27 ottobre, uno dei principali esponenti del CrossFit italiano a livello professionistico e affermato coach inaugurerà il CrossFit NFM in via del Cimitero a Castelrosso. Un box CrossFit ufficialmente riconosciuto, di cui è owner, nel quale diffondere e far conoscere la sua idea di fitness maturata in tutti questi anni: un approccio nuovo, personale, in cui smettere di parlare solo di esercizi e iniziare a vedere questa disciplina come cultura, un vero e proprio stile di vita. E Italiano ha fatto del CrossFit la sua vita, facendo diventare una sua grande passione il suo lavoro.

NFM è l’acronimo di No Free Meal: nessun pasto è gratis. E’ il motto di Stefano, tatuato sul suo torace e ne rispecchia il credo: per ottenere risultati bisogna pagare un prezzo, alto o basso che sia; nessuno ci regala niente. In questa nuova avventura professionale, nella quale sarà affiancato dal fratello Andrea nelle vesti di business manager, dall’head coach Luca Calandrino, dal coach Tommaso Rinaldi e dal prospect Stefano Cilluffo, il trainer chivassese porterà tutto il suo bagaglio d’esperienza perfezionato prima al ’Reebok CrossFit Bicocca di Milano e poi al Reebok CrossFit Ravenna, oltre che nelle consulenze e nei workshop sostenuti in tutta Italia.

L’intento di Italiano è quello di far passare il messaggio che il CrossFit possa essere alla portata di tutti, in sicurezza. Nel pensiero comune, questo sport è visto come una spasmodica ricerca della performance e di obiettivi irraggiungibili, in virtu’ soprattutto dell’incalzare dell’agonismo che fa passare tutto in secondo piano. L’approccio del CrossFit NFM è radicalmente diverso: porsi degli obiettivi reali e raggiungerli consapevoli del lavoro da fare e del percorso da affrontare. Non esclusivamente un sistema di vendita di fitness, bensì un taglio piu’ ampio, a 360°, una mentalità e un’attitudine da diffondere, una cultura da costruire giorno dopo giorno.

Questo il pensiero di Stefano: “Stare lontano da casa mi ha tolto tanto e ora voglio stabilirmi a Chivasso, dando in palestra il mio contributo. Certo, continuerò a girare l’Italia per consulenze o aiutare la nascita di start up, ma la mia base sarà qui. Voglio condividere con tante persone la mia esperienza nel mondo del CrossFit, facendo innamorarle di questo sport proprio come è accaduto a me. Il CrossFit è in grande crescita in Italia però spesso è stato portato all’estremo e proprio per questo molta gente ha maturato la convinzione di non sentirsi all’altezza, ma non è così. Del CrossFit non bisogna spaventarsi, anzi viverlo quotidianamente e innamorarsi mettendosi nelle mani di professionisti, ponendosi degli obiettivi e lavorando per raggiungerli. Il mio primo obiettivo? Arrivare a 100 iscritti entro la fine del mese di novembre”.

Un obiettivo preciso, ambizioso. La certezza è che Stefano Italiano, così come ha peraltro già fatto in passato con successo nel CrossFit a livello professionistico e nelle precedenti esperienze sportive nella kickboxing e nel pugilato, sin da subito si metterà al lavoro per raggiungerlo. Una nuova affascinante sfida affrontare, anche se come andrà a finire in verità già lo sappiamo!

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Stadio della Canoa Ivrea

CANOA SLALOM. Assegnati a Ivrea i Campionati Europei 2021

La Nazionale Italiana è ripartita dopo il lockdown dallo Stadio della Canoa di Ivrea. Il …

CHIVASSO. La città piange Beppe Coppa, commercialista e fratello di Maria Luisa

In questo agosto segnato da una scia di lutti, la città piange la scomparsa di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *