Home / BLOG / CRESCENTINO. Ascom: Daniela Tavano sostituisce Franco Tarallo, Manuele Venaruzzo nella delegazione provinciale
Daniela Tavano di “Bouquet”
Daniela Tavano di “Bouquet”

CRESCENTINO. Ascom: Daniela Tavano sostituisce Franco Tarallo, Manuele Venaruzzo nella delegazione provinciale

Qualche settimana fa il salone della pizzeria “Il Vichingo” ha ospitato, su iniziativa della lista civica “Crescentino Viva”, un incontro con il presidente Ascom provinciale, Andrea Barasolo. L’incontro ha avuto l’obiettivo di individuare e proporre alcune soluzioni che potrebbero essere applicate alla città per aiutare e stimolare il commercio locale. Tuttavia, quella serata non è stata occasione per discutere limitatamente di quell’aspetto del commercio crescentinese. Infatti, Francesco Tarallo, meglio conosciuto come Franco, finora presidente della delegazione crescentinese dell’Ascom, ha annunciato che lascerà l’incarico, per il quale subentrerà Daniela Tavano, titolare dell’attività “Bouquet” di via Mazzini.

Inoltre Manuele “Meme” Venaruzzo, contitolare della digital design agency “Z Protocol” di corso Roma, è stato nominato consigliere presso la delegazione provinciale Ascom. La collaborazione, iniziata in principio come imprenditore occupato nella gestione della fatturazione elettronica di moltissime attività situate sul territorio provinciale, si è riflessa in una proposta di partecipazione attiva in qualità di consigliere. A tal proposito, Venaruzzo si augura che «si possa collaborare maggiormente fra il Comune di Crescentino, le associazioni che lo popolano, la delegazione di Ascom Crescentino e la delegazione provinciale» poiché ci sono tante iniziative che possono andare a rinforzarsi l’un l’altra.

Commenti

Blogger: Valentina Marino

Valentina Marino
L'amore come atto di sfida

Leggi anche

E adesso?

E adesso? E adesso siamo in crisi di Governo! Cosa è cambiato con il Governo …

NOLE. L Nóst Pais, da 25 anni per la tradizione

Da 25 anni l’Associazione ‘L Nóst Pais lavora sul territorio nolese cercando di mantenerne le …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *