Home / Torino e Provincia / Cuorgnè / COURGNE’. Una vita “di carta” o la carta per la vita?

COURGNE’. Una vita “di carta” o la carta per la vita?

Un editore intervistato dalla figlia, che fa lo stesso mestiere  e che affettuosamente lo stuzzica e lo prende in giro: è stata questa l’impostazione dell’incontro durante il quale Cesare Verlucca ha presentato a Cuorgnè la sua autobiografia “Una storia di carta. Vita di un editore”.

La presentazione, avvenuta la mattina del 10 marzo nell’ambito degli “Aperibook” organizzati dall’amministrazione comunale insieme alla Biblioteca Civica, si è rivelata divertente e stimolante: il protagonista è infatti un gran chiacchierone, che ama raccontare e raccontarsi con bonomia ed ironia insieme, senza risentire per nulla del fatto di avere novant’anni.

Nel libro, pubblicato dalla Hever di Helena Verlucca, racconta la sua vita ricca di esperienze e la sua fortunata carriera di editore: cominciò  a stampare libri per caso ma ha poi continuato  a farlo per passione. Lavorava all’Olivetti da vent’anni quando nel 1971, volendo a tutti i costi pubblicare un manoscritto del cognato Cesare Ottin Pecchio, si vide proporre dal tipografo Gherardo Priuli: “Possiamo provare  a stamparlo noi”. Quel primo libro, che s’intitolava “I Samaritani della Roccia” e raccontava episodi di salvataggio in montagna, ebbe successo e la neonata casa editrice, che nella cantina di casa Priuli aveva avuto la sua prima sede, spiccò rapidamente il volo.

Piccola ma molto vivace, legata al territorio ma con una visione per nulla provinciale, si è specializzata in settori quali la montagna e la cultura alpina ma ha sempre saputo guardare oltre l’orizzonte, cercando nuove avventure editoriali. Come la collana “Pittogrammi”: “Ero riuscito a creare un gruppo di editori europei, appartenenti a diversi stati, che s’incontrava regolarmente due volte l’anno: una alla Fiera del Libro di Francoforte -appuntamento irrinunciabile – ed un’altra a turno nei diversi paesi.  Volevamo una collana che potesse essere pubblicata da tutti noi con una grande tiratura ed occorreva trovare una formula per evitare tante parole scritte. Pensai ai pittogrammi e fu un grande successo”. Analoga fortuna ebbe la collana “360 gradi” agli esordi di quel tipo di fotografia che in termine tecnico si definisce “orbicolare”.  Ma non mancano opere preziose ed in tiratura limitata, come la riproduzione del “Sacramentarium Episcopi Warmundi”, il famoso codice conservato presso la Biblioteca Capitolare di Ivrea:  Aveva 270 buchi provocati dalle tarme e bisognava ripeterli tutti nella stessa maniera… Ne stampammo 100 copie che costavano un milione di lire ciascuna:  seppi tempo dopo che a Berlino, ad un’asta, ne era stata venduta una per 50 milioni”.

Cesare Verlucca è nato  a Pont Canavese nel 1927 ed ha trascorso gli anni giovanili a Pratiglione. “La mia era una famiglia modesta (anche se molto unita) e ci saremmo fermati alla quinta elementare se non avessimo avuto uno zio imprenditore, che riuniva intorno  a sé i vari nipoti  per farli studiare”. L’editore  ha  due lauree, in Scienze Politiche ed in Geografia,  e stava per prenderne una terza in Giurisprudenza: “Volevo fare il diplomatico: solo che in quel settore avere un padre dell’ambiente serve ed io non lo avevo… ”.  Dopo aver vinto un concorso alla RAI, barando sul fatto di essere  “militesente”, venne assunto da Adriano Olivetti. Fu grazie all’Olivetti, che anni dopo lo mandò ad Anversa per dirigere un settore della filiale belga, che Verlucca conobbe la sua futura moglie, con la quale “ho vissuto 40 anni di felicità prima che mancasse nel 2000 a soli 61 anni”.

Oltre che editore è scrittore di libri gialli, che però ha sempre fatto pubblicare da altri. Ed è un grafomane: possiede  un epistolario vastissimo e dichiara allegramente: “Se qualcuno mi scrive, io rispondo. Se poi, per sua disgrazia, mi riscrive, è finito…”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

SAN BENIGNO. Incidente lungo la Provinciale 40, morto un centauro

Un motociclista di 38 anni di Volpiano è morto oggi pomeriggio lungo la Provinciale 40. …

Arresto

IVREA. Violenza sulle donne, botte all’ex compagna, arrestato

Un uomo di 51 anni di Ivrea è stato arrestato, ieri in tarda serata, dalla …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *