Home / Torino e Provincia / Ivrea / CORONAVIRUS. “Saremo tutti più uniti. Avremo rapporti più veri. Cambieremo.
COLOSSO Gabriella
COLOSSO Gabriella

CORONAVIRUS. “Saremo tutti più uniti. Avremo rapporti più veri. Cambieremo.

CORONAVIRUS. Siamo tutti colpiti da un virus che potremmo definire… democratico” (Prandelli)

Nel grande clamore mediatico, nelle voci istituzionali che ci informano giornalmente sull’andamento dei contagi, dei morti e dei guariti, i dati sono sempre e solo impersonali.

Chi sono queste donne, questi uomini, e anche questi bambini, che si infettano, che muoiono e che guariscono?

Non lo sappiamo, sono numeri, senza identità, senza colore… Si! Tutti uguali, tutti colpiti dallo stesso “virus”, il Covid-19!

Un virus che è riuscito a fare in una manciata di settimane quello che scienza, politica e religioni non sono riusciti a fare praticamente da sempre: dimostrare che sotto la pelle ogni anima è eguale all’altra.

Si! Il Covid-19 ci sta ricordando che siamo tutti uguali: è un virus molto democratico.

Colpisce indifferentemente ricchi e poveri, intellettuali e persone comuni, dirigenti e operai, italiani e non.

E forse ci sta suggerendo molti temi di riflessione e di approfondimento, soprattutto per il dopo, il domani, per il nostro futuro, un futuro migliore!

Scrivendo queste poche righe, però, il mio pensiero e il mio “grazie” corre a coloro che si stanno adoperando per salvare le nostre vite, tuttequelle persone che dedicano la loro quotidianità alla cura delle persone:infermieri, operatori sociosanitari, medici, ricercatori; tutte figure che spesso non vengono valutate sufficientemente per il loro lavoro e per il loro valore, ma che si dimostrano essenziali nei momenti difficili e di emergenza.

Penso, però anche, alle tante persone, nella maggior parte dei casistranieri, che si prendono cura dei nostri anziani e dei nostri cari che hanno bisogno di assistenza continua, Sono figure molto spesso purtroppo trasparenti che sono a forte rischio di contagio e che vivono una maggiore condizione di solitudine e di ansia causata dal timore di non sapere quando poter tornare a casa dalle loro famiglie di origine e con la preoccupazione di ciò che può accadere ai loro cari. Grazie!

A quest’ultime e a tutti gli stranieri del nostro territorio, proprio perché le informazioni debbano e possano essere date e capite nel miglior modo possibile, due link a cui far riferimento:

–                Il primo riguarda informazioni sui pericoli del virus e sui comportamenti da tenere in tantissime lingue

https://www.ilgrandecolibri.com/coronavirus-spiegato-migranti-asilanti/

–                il secondo, che riguarda la circolare del Ministero degli Interni, in cui avvisa che tutti i permessi di

soggiorno sono prorogati fino al 15 giugno 2020 (Decreto Cura Italia art.105 comma 2 del Decreto

Legislativo 17/3/2020 n.18)

http://www.migrantitorino.it/?p=50407

Link questi che, come Presidentedel Direttivo della Consulta Stranieri della Città di Ivrea, ho chiesto siano

appostati sul Sito della Città.

Restiamo uniti, restiamo umani oggi come domani, e il futuro sarà migliore per tutti!

Gabriella Colosso, Consigliera PD Ivrea

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

IVREA. Malpede saluta Ballurio e scende in piazza con la Lega

Delle due l’una. O ieri mattina la Lega aveva bisogno di uno che in piazza …

Se a Ivrea non si muove foglia

Se gli attori sono scarsi lo spettacolo non potrà che essere scarso di rimando. Capita …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *