Home / Piemonte / Coronavirus: Cumiana blindata, tre cinesi in quarante, chiuso il pronto soccorso di Tortona
Cumiana
Cumiana

Coronavirus: Cumiana blindata, tre cinesi in quarante, chiuso il pronto soccorso di Tortona

Sono di Cumiana (Torino), marito e moglie, due dei sei pazienti piemontesi trovati positivi al Coronavirus. La coppia ha una figlia che però non risulta contagiata. Il Comune ha sospeso le manifestazioni pubbliche in programma nella giornata di oggi, fra cui uno spettacolo teatrale e, in accordo con la comunità ecclesiastica, la messa del pomeriggio.

Coronavirus: Piemonte, Cumiana comincia a blindarsi
Cumiana (Torino), dove risiede la coppia risultata positiva al Coronavirus, comincia a ‘blindarsi’. Il sindaco, sulla base di direttive regionali, ha emesso un’ordinanza che dispone la “sospensione di manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi e di ogni forma di aggregazione in luogo pubblico o privato, anche di natura culturale, ludico, sportiva e religiosa, svolti sia in luoghi chiusi che aperti al pubblico”, la chiusura delle scuole e della biblioteca, lo stop a “ogni viaggio di istruzione” in Italia e all’estero. L’ordinanza resterà in vigore fino al 29 febbraio. La località di Cumiana conta circa settemila abitanti e si trova nella fascia pedemontana a circa 15 km da Pinerolo. E’ suddivisa in una sessantina di borgate e frazioni.

In auto-quarantena a casa 3 cinesi
“Sono arrivati con un volo internazionale che ha fatto scalo a Mosca, e provenivano da una zona non infetta dalla Cina, i tre cittadini cinesi residenti nel cuneese e risultati lievemente positivi al Coronavirus”. Così l’assessore alla sanità Luigi Icardi a margine del tavolo di sicurezza in corso in queste ore a Torino. “Arrivati all’aeroporto di Caselle, i tre sono stati sottoposti ai controlli previsti, con la misurazione della temperatura che è risultata nella norma. Una volta tornati a casa i tre si sono messi in quarantena volontaria e hanno avvisato le autorità sanitarie, come da protocollo. Per i tre cittadini italiani contagiati nel torinese, i controlli sono ancora in corso. L’ipotesi è che appartengano al ceppo lombardo”.

Chiuso pronto soccorso Tortona
“Il pronto soccorso di Tortona è stato chiuso per precauzione e sanitari e persone sono state messe in isolamento”. Così l’assessore alla sanità Luigi Icardi a margine del tavolo di sicurezza in corso in queste ore a Torino, al Centro della Protezione Civile. “Un albergatore di un agriturismo di Tortona si è recato al pronto soccorso segnalando di aver ospitato, nei giorni scorsi, una serie di persone provenienti dai comuni della Lombardia che rientrano nella zona rossa. Per precauzione si è proceduto con la chiusura del pronto soccorso e l’isolamento di persone e sanitari”.A scopo precauzionale, oltre al pronto soccorso chiuso dell’ospedale, è stato temporaneamente ‘isolato’ il residence del centro storico. L’uomo, già avanti con l’età, avrebbe accusato attacchi di asma, parrebbe correlati anche a una sua patologia; ad accompagnarlo c’era la moglie. Entrambi sono stati sottoposti al tampone per valutare l’eventuale positività al coronavirus. Si è deciso di trattenere, temporaneamente, fino all’esito degli accertamenti, i 7 ospiti della struttura. Tutti identificati, sono stati invitati a rimanere nelle loro camere; tra di loro anche 2 persone arrivate dalla zona del Lodigiano – tra i primi focolai in Lombardia – che non risulterebbero aver accusato problemi. Fuori dal residence era rimasta un’autopattuglia dei carabinieri.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

SETTIMO. Lutto per l’ex Consigliere Comunale Michele Marchitto

Simone Corradengo, giornalista e nipote dell’ex consigliere comunale Michele Marchitto, ci ha inviato l’articolo per …

LANZO – Quei torcettini che conquistarono Mario Sodati

Storie di uomini che si intrecciano alla grande storia. Poteva essere questo il sottotitolo non …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *