Home / Spettacolo / Gruppi musicali / Molto conosciuto in Germania e Svizzera, canta l’immigrazione e la libertà
Fabrizio Zanotti
Fabrizio Zanotti

Molto conosciuto in Germania e Svizzera, canta l’immigrazione e la libertà

E’ uscito l’11 dicembre “Dieci dita”, sprintoso singolo di Fabrizio Zanotti dedicato all’amica Paola Gianotti che alcune domeniche fa, con un grande festa di “bentornata” in piazza di Città ad Ivrea, ha battuto il Guinnes mondiale per il giro del mondo in bicicletta. Il nuovo cd di Fabrizio Zanotti, prodotto da Enrico Caruso al Goodfellas Studio, contiene tre brani che “raccontano” le aspettative e le lotte di questo viaggio più un quarto, una fortissima versione in spagnolo di “Dieci dita”, che diventa “Va y Viene”. All’interno dell’Ep, ospiti di eccezione i disegni di Monica Meneghin, artista di “Centonove e dintorni”, fucina creativa del Consorzio IN.RE.TE. di Ivrea che da anni si occupa di accoglienza e inclusione sociale di persone con disabilità. Per l’uscita del disco, venerdì 12 dicembre si è svolta una festa speciale alla Pizzeria “Il Sole” di Chiaverano: apericena pre-natalizio, canzoni dal vivo di Fabrizio, immagini e racconti… Ospite d’onore, ovviamente, Paola Gianotti. E’ questo l’ultimo dei tanti progetti di Zanotti, cantautore eporediese, conosciuto in tutta Italia e non solo. Nato nel settembre 1969, ha iniziato la sua carriera negli anni ’90 spostandosi dal folk-rock di Fabry & Banny e Stazione Marconi a quella autorale, avvicinandosi sempre più ai temi sociali, in particolare della libertà e dell’immigrazione. Nel 2003 con il duo Foce Carmosina ha creato un nuovo format: il cineconcerto, lavorando sul film di Giuliano Montaldo “Sacco e Vanzetti”. Ha partecipato al “IX Festival Internacional de Derechos Humanos” di Buenos Aires”. Nel 2005 con Foce Carmosina ha scritto il brano “Poco di Buono”, dedicato alla Resistenza ed al sabotaggio del ponte ferroviario di Ivrea, con la collaborazione del Coro Bajolese. Nel 2007 è uscito “Il Ragno nella stanza” e nel 2010 “Pensieri corti” a sostegno di Libera contro le mafie. Il 4 gennaio 2011 la vittoria alla prima edizione del Concorso Musicale Nazionale Giuseppe Moretti indetto da Dacia Maraini. Nel 2012 l’album dal vivo “Saro’ vivo” registrato al Teatro Giacosa. Nel 2013 Zanotti si è fatto conoscere tra la Germania e la Svizzera con “Canzoni d’amore e libertà”. Nel maggio 2014 è stato ospite al Revierpark Wischlingen di Dortmund. Tra i brani scelti per il concerto, “Se non ora quando?” e “Il mare se bagna Milano”, un inno il primo, contro la rassegnazione scritto per l’omonimo movimento, il secondo, invece, racchiude le suggestioni e le immagini dell’Argentina dei mondiali di calcio del ‘78, durante la dittatura di Videla.

Commenti

Blogger: Fabio Mina

Avatar

Leggi anche

SETTIMO. Una scuola di circo in città: presenta la Famija Setimeisa

La Famija Setimeisa punta sul circo. L’associazione presieduta da Attilio Conte, in occasione della festa …

CALCIO. Borgaro, gli Esordienti al torneo Mercadante

Pareggio beffardo per gli Esordienti classe 2003 del Borgaro al torneo organizzato dal Mercadante. Nel …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *