Home / Torino e Provincia / Colleretto Giacosa / COLLERETTO. Paola Gamba pronta a scendere in campo per la terza volta

COLLERETTO. Paola Gamba pronta a scendere in campo per la terza volta

Resta in campo il sindaco Paola Gamba. La prima cittadina, in settimana, ha annunciato la sua volontà di ripresentarsi alle prossime elezioni amministrative in programma per maggio.

La Gamba, sindaco dal maggio del 2009, sarebbe, dunque, pronta a scendere di nuovo in campo per un eventuale terzo mandato consecutivo alla guida della città. Nel 2014 la Gamba era riuscita a restare in sella alla poltrona più importante del palazzo civico per appena dieci voti. Le e la sua lista, infatti, raccolsero il 51% dei consensi, 194 voti, lo sfidante, Mario Miranda, si fermò ad un soffio dalla sindaca con il 49%, 184 voti. La Gamba, fa parte dell’amministrazione cittadina da 15 anni, prima come assessore, tra il 2004 e il 2009, nella giunta di Marcello Pricco, e poi come sindaco dal 2009 in poi. “Sono pronta a proseguire il mio lavoro – racconta – mi ricandiderò e proverò a proseguire quanto fatto nel terzo mandato”. Dal 2014, con il cambio della legge che regola l’elezione a sindaco nei comuni sotto i 3 mila abitanti, esiste, infatti, la possibilità di ricoprire la carica di primo cittadino per tre mandati consecutivi. Prima, invece, la norma, imponeva un limite di soli due mandati.

Detto, quindi, della riconferma della Gamba, è ancora incerto il futuro delle opposizioni che stanno raccogliendo le idee per provare ad identificare il migliore candidato da mettere in campo.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

CRESCENTINO. Luca Carè si schiantò in auto contro il muro del ponte della ferrovia in strada del Ghiaro. Ora la famiglia porta il Comune in tribunale e chiede un risarcimento per la sua morte

CRESCENTINO. Un milione di euro: è quanto potrebbe costare al Comune di Crescentino la morte di …

alberto avetta

CANAVESE. Città metropolitana approva il piano dei lavori sulle strade

La Città Metropolitana di Torino ha votato all’unanimità la variazione al Documento unico di Programmazione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *