Home / BLOG / COLLERETTO GIACOSA. Venerdì torna il festival Giacosa, in onore dello scrittore di Colleretto
COLLERETTO per il secondo anno ospiterà il festival Giacosa

COLLERETTO GIACOSA. Venerdì torna il festival Giacosa, in onore dello scrittore di Colleretto

A Colleretto Giacosa, comune canavesano a pochi chilometri da Ivrea, si rinnova l’appuntamento annuale dedicato all’illustre drammaturgo e librettista Giuseppe Giacosa. Il 4-5 e 6 settembre torna il Festival Giacosa. L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Marco Ernesto, ha deciso di proseguire nella celebrazione del famoso scrittore.

Il tema scelto è l’Uomo, l’Amico, il Poeta: l’intento è quello di rendere omaggio alla figura del Giacosa nel suo essere prima di tutto persona molto amata per le sue doti umane. Nella sua casa, definita con una felice intuizione “La Grande Arca” dal poeta e scrittore Francesco Pastonchi, ha ospitato artisti illustri, che hanno spesso testimoniato la piacevole esperienza trascorsa a Colleretto. Il festival si svolgerà durante tre giornate, proponendo una serie di appuntamenti che permetteranno agli ospiti di addentrarsi nel mondo letterario e musicale di Giuseppe Giacosa e degli illustri artisti con cui ha collaborato e che sono stati sua fonte di ispirazione.

“Da anni – spiega l’assessore alla cultura Laura Candiloro – il Comune di Colleretto Giacosa celebra il suo illustre cittadino Giuseppe Giacosa (1847- 1906), organizzando, nel mese di Settembre, una tradizionale manifestazione in suo onore.

Tale manifestazione, organizzata per la prima volta nel 2004, ha consentito, anno dopo anno, di ricordare l’artista, ultimo grande librettista italiano (La Bohème, Tosca, Madama Butterfly per Giacomo Puccini), punto culminante della grande vicenda storica, originariamente italiana e poi europea e mondiale, del melodramma e dell’opera lirica, nonché drammaturgo di maggiore celebrità e influenza in Italia prima di Pirandello (Una partita a scacchi, Tristi amori, Come le foglie) .

Il ricordare e il riscoprire la sua storia e le sue opere consente non solo un recupero significativo di radici e di memoria, ma permette di riflettere su un tema di grande fascino, oltre che di notevole attualità, come il rapporto tra parola e musica nella creatività contemporanea.

Pur mantenendo una continuità con le manifestazioni organizzate dalle precedenti amministrazioni, abbiamo scelto, a partire dallo scorso anno, di proseguire le tradizionali celebrazioni in onore del poeta Giacosa ribattezzando la manifestazione “Festival Giacosa”, perché la stessa possa avere maggiore visibilità”.

Tutti gli eventi saranno gratuiti e si svolgeranno all’aperto nel rispetto delle normative di prevenzione Covid. Per accedere agli stessi sarà necessario prenotarsi preventivamente e fornire il proprio nome e cognome e recapito telefonico.

All’accesso della manifestazione verrà rilevata la temperatura corporea di ciascun partecipante e non verrà consentito l’accesso in caso di temperatura corporea superiore ai 37,5°. Sarà obbligatorio accedere alla manifestazione indossando la mascherina. Si parte venerdì 4 settembre, presso il parco giochi Guido Rossa, alle 21, con la “Senhora Borboleta” l’esotismo carioca immaginario di Puccini.

Si prosegue sabato 5, alle 16, sempre al Parco con il Laboratorio “Strumenti, gesti, musica”.

Alle 18, invece, è prevista l’esibizione degli allievi della scuola di musica Notabene APS di Ivrea. Si chiude domenica 6 settembre. Si parte alle 11 con “Al caro Pin ch’è nostro”, Visita guidata e gratuita ai luoghi del poeta: dal giardino della casa, al monumento commemorativo, fino alla tomba del poeta con deposizione di composizione floreale. Causa emergenza Covid Casa Giacosa non sarà aperta alle visite guidate.

Ultimo appuntamento alle 18, presso la balconata del castello rosso di Loranzè, con “Un incontro insolito: il Quartetto d’Archi e l’Opera”, Quartetto d’archi – Orchestra del Teatro Regio di Torino.

Commenti

Blogger: Mattia Aimola

Mattia Aimola
Senza peli sulla penna

Leggi anche

Sant'Anna di Stazzema

IVREA. Anche il Forum democratico interviene su Stazzema

In tanti si sono indignati di fronte alla decisione della maggioranza di centrodestra guidata da …

CANISCHIO. Frana sulla SP 43: consegnati i lavori di consolidamento della strada

CANISCHIO. Frana sulla SP 43: completati i lavori di consolidamento.  Sono stati consegnati i lavori …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *