Home / Eventi / Altri Eventi / CIRIÈ. Sul palco i 29 finalisti di “Senza Etichetta 2019” al Teatro Tenda di Villa Remmert

CIRIÈ. Sul palco i 29 finalisti di “Senza Etichetta 2019” al Teatro Tenda di Villa Remmert

E’ appena terminata l’ultima fase delle selezioni per “Senza Etichetta”, prestigioso concorso musicale nazionale, giunto alla XXII edizione, che ogni anno costituisce una grande opportunità per i musicisti di ogni genere musicale e privi di contratto discografico che desiderano mettersi alla prova confrontando le loro capacità con quelle di altri musicisti (solisti o gruppi) al fine di ottenere i favori di un importante ed ambito palcoscenico che è da sempre ritenuto un vero baluardo della promozione musicale dei nuovi talenti.

La giuria ha selezionato, tra le numerose domande pervenute da tutta la Penisola, 29 finalisti che si sfideranno domenica 26 maggio 2019 alle ore 14 al Teatro Tenda di Villa Remmert (Via Andrea D’Oria) a Ciriè (Torino). La finalissima, che si svolgerà dalle ore 21, vede in giuria la prestigiosa presenza del Maestro (nonché direttore del Centro Europeo di Toscolano) Mogol, accompagnato dal Direttore dell’Istituto Musicale “F. A. Cuneo”, un funzionario della S.I.A.E e dallAssessore alla Cultura del Comune di Ciriè.

I FINALISTI

Alessandro Aimone Cat (Piemonte), Sofia Asero (Lombardia), Federica Berti (Veneto), Noemi Chiarella (Piemonte), Deborah Chiatellino (Piemonte), Rosaria Corallino (Piemonte), Nadia e Sissi De Luca (Veneto), Riccardo Fontana (Piemonte), Alberto Giovinazzo (Basilicata), Roberta Guerra (Liguria), Federico Laurieri (Piemonte), Dalila Marù (Sicilia), Alessia Monaci (Piemonte), Clara Musso (Piemonte), Ombretta Novelli (Piemonte), Antonina Alfonsina Pansera (Lombardia), Stefano Pitasi (Piemonte), Vittoria Romano (Molise), Giuseppe Andrea Romeo (Calabria), Paolo Rosati (Abruzzo), Erika Schellino (Piemonte), Azzurra Sorgentone (Abruzzo), Linda Spandri (Lombardia), Diego Stroppiana (Piemonte), Piergiorgio Tedesco (Piemonte), Claudio Tocco (Piemonte), Carlotta Tradito (Piemonte), Stefania Vitelli (Lazio), Caterina Vormstein (Piemonte).

I PREMI

Il vincitore del concorso “Senza Etichetta 2019” riceverà in premio una borsa di studio del valore di 3500 euro (valida per una sola persona) che permetterà di frequentare un corso di alta formazione presso il CET: Centro Europeo di Toscolano. La scuola, fondata e diretta dallo stesso Maestro Mogol, per la sua unicità a livello nazionale è stata riconosciuta come Centro di Interesse Pubblico dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, ed è anche considerata un Centro di Eccellenza Universitario della Musica Popolare.

Il miglior gruppo rock avrà l’onore di partecipare di diritto alla rassegna Tavagnasco Rock 2020.

Senza Etichetta” ha proposto negli anni appuntamenti culturali di rilievo, con personaggi scelti nell’ambito della letteratura, dello spettacolo, della musica e del giornalismo. Tra gli artisti che hanno aderito ai nostri inviti: Azio Corghi (compositore), Elio (Storie Tese), Sandro Cappelletto (giornalista, scrittore e storico della musica), Ugo Riccarelli (Premio Strega 2004), Dodi Battaglia, Red Canzian, Stefano D’Orazio Roby Facchinetti (Pooh), Niccolò FabiSonia Bergamasco (nastro d’argento 2004 per il film “La meglio gioventù” di Marco Tullio Giordana), Giuseppe Cederna (attore), Tullio De Piscopo(batterista), Stefano Centomo (secondo classificato Sanremo 2007 sezione giovani), Madaski (Africa Unite), Eleonora Bosio in arte Cixi (finalista X Factor 2012)

COME NASCE “SENZA ETICHETTA”

Il concorso nasce nel 1998 e si sviluppa dall’idea di alcuni insegnanti e dal Direttore del Civico Istituto Musicale “F. A. Cuneo” in collaborazione con l’allora Assessorato alla Gioventù del Comune di Ciriè, entrambi intenzionati a realizzare una serie di appuntamenti musicali rivolti ai giovani artisti, solisti o in gruppo, che proponessero qualsiasi genere musicale e qualsiasi canzone, quindi sia cover che inediti. A quel tempo ben ventiquattro band canavesane presero parte all’iniziativa esibendosi con entusiasmo. La manifestazione si concluse con la consapevolezza di aver offerto un importante spazio ai giovani, talvolta penalizzati dalla mancanza d’iniziative che li vedevano protagonisti. Prende così vita questa rassegna musicale che è riuscita con gli anni, soprattutto grazie alla volontà degli organizzatori, a diventare un appuntamento fisso nell’ambito delle iniziative culturali cittadine e non solo. 

Infine, se tutto questo non fosse già abbastanza, si aggiunge che ormai da anni a presiedere la commissione c’è il maestro Giulio Rapetti, in arte Mogol, senza dubbio uno tra i più conosciuti parolieri e produttori discografici della storia della musica italiana.

Con il contributo dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Ciriè.

Informazioni per il pubblico:

Civico Istituto Musicale “F. A. Cuneo” Via Camossetti 10 – 10073 – Ciriè (TO)

Tel e Fax +39 011 9207688 (orario di segreteria dal lunedì al venerdì dalle 14.00 alle 20.00)

E-mailinfo@istitutocuneo.com

E’ possibile scaricare il bando di concorso da:

Facebookwww.facebook.com/senzaetichetta

Sito internetwww.senzaetichetta.com

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

IVREA. La “Consulta” non piace ad Ascom e a Confesercenti

Una consulta comunale per il commercio, il turismo e l’artigianato con tanto di regolamento. La …

CHIAVERANO. Il sindaco Fiorentini stasera sarà ospite di Giletti su La7

E’ stato scelto per raccontare i piccoli comuni, per parlare delle indennità di incarico di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *