Home / BLOG / CIRIE’. Spari nella notte, non dobbiamo girare la testa
L’incontro tra i capigruppo di minoranza

CIRIE’. Spari nella notte, non dobbiamo girare la testa

“La città di Ciriè appartiene ai cittadini di Ciriè. Non certo ad altri”.

Nelle ore successive agli inquietanti fatti di via Prever, i capigruppo di minoranza Mattia Masangui (Ciriè Futura), Luca Capasso (Partito Democratico), Davide D’Agostino (Centrodestra – Insieme per la città) e Franco Silvestro (Movimento 5 Stelle) hanno deciso di riurnirsi per un confronto. “Riteniamo – scrivono in un comunicato congiunto – che in parallelo al lavoro delle forze dell’ordine, risulti necessaria una risposta che coinvolga anche la società civile”. Le minoranze hanno già presentato la richiesta di convocazione del consiglio comunale sul tema della sicurezza. E hanno suggerito una settimana. “Quella del 23 maggio – proseguono -. Data delle strage di Capaci”. 

I capigruppo hanno anche gi individuato alcune iniziative che illustreranno nei prossimi giorni, ma non prima di averle condivise anche con i consiglieri di maggioranza. L’opposizione sta cercando insomma di tenere alta l’attenzione per evitare che Ciriè sottovaluti la situazione. 

Esprimiamo massima fiducia nel lavoro delle forze dell’ordine ma quanto accaduto richiede una mobilitazione da parte della società civile e della politica – commenta D’Agostino -.  In attesa di coordinare una strategia con tutte le forze politiche del  consiglio comunale ho già ricevuto la disponibilità dell’onorevole Augusta Montaruli a presentare una interrogazione al Ministero degli Interni per assicurare che gli uomini impegnati sul territorio abbiano tutte le risorse necessarie per affrontare questo delicato compito”.

A stigmatizzare con forza l’accaduto Capasso, che chiede coraggio ai cittadini. “Sono fatti gravissimi che uniti a quando accaduto negli ultimi mesi ci fa dire che non sono aspetti isolati – dichiara -. Non dobbiamo in alcun modo nascondere la testa sotto la sabbia o pensare che sia sufficiente girare la testa dall’altra parte. La condanna deve essere unanime e ferma da parte di tutto il Consiglio Comunale”.

Preoccupazioni ma fermezza emergono anche dalle parole di Silvestro: “Chi ha sparato non si è preoccupato minimamente della presenza di altre persone nelle vicinanze. Questo tipo di accadimenti sono semplicemente inaccettabili nella nostra comunità. Ho rispetto e fiducia verso chi sta indagando. Tuttavia penso sia necessario che un segnale, fermo e pubblico, da parte  dell’amministrazione, che non può continuare a girarsi dall’altra parte. Personalmente ho provato a sollevare il tema in occasione dell’ultimo consiglio comunale, senza ottenere alcun tipo di reazione. Per quanto mi riguarda come portavoce del M5S ciriacese e consigliere comunale dichiaro la mia ferma avversione e ostilità a chiunque possa essere il responsabile di questi accadimenti, e poverò ad esercitare le opportune azioni politiche in tal senso”.

Sulla stessa scia Masangui:I cittadini sono spaventati e preoccupati. Questa gente ha sparato a mezzanotte in una zona piena di ragazzi, poteva succedere qualsiasi cosa. Dobbiamo cercare di limitare il più possibile eventi di questo tipo, lavorando in sinergia con le forze dell’ordine e investendo risorse per la sicurezza”. 

Ampia disponibilità nei confronti delle minoranze da parte del sindaco Loredana Devietti. “Sono momenti delicati in cui ci sono delle indagini in corso – spiega -. Sicuramente  il tema sta a cuore a tutti e,  per quanto di competenza di un’amministrazione comunale, affronteremo la proposta in sede di conferenza di capigruppo per valutare tempi e modi più opportuni, soprattutto  nel rispetto del lavoro delle forze dell’ordine”.   

Commenti

Blogger: Manuel Giacometto

Manuel Giacometto
La sfumatura

Leggi anche

BRANDIZZO. “Troppe febbri” e il sindaco emana altre restrizioni

E’ allarmato il sindaco di Brandizzo Paolo Bodoni. Lo è da medico e da primo …

perrone

ETTORE PERRONE

Scendendo diagonalmente da Piazza Ferruccio Nazionale (Piazza di Città) verso la Dora, percorrendo Corso Cavour …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *