Home / BLOG / CIRIE’. Luca Capasso e quella polo rossa…
Luca Capasso

CIRIE’. Luca Capasso e quella polo rossa…

I giovani, il rinnovamento e quella polo rossa sotto la giacca del completo.

Guardare per credere com’è cambiata la campagna elettorale di Luca Capasso, candidato sindaco di Ciriè al Centro. Da così a così. Sulla falsariga di Renzi, Capasso ha assunto i panni del vero rottamatore. Lo spartiacque è stato il giorno di domenica 5 giugno. La batosta del primo turno di elezioni avrà dato da pensare. Il candidato primo cittadino di estrazione Dem ha raccolto solo il 32,87%: pensava, e lo pensavano tutti, che avrebbe superato il 40%.
Con questi dati, Capasso pare giunto ad una conclusione: è il momento di “rottamare”.
Puntare tutto sui giovani e il rinnovamento. Perché, in ultima analisi, è l’unica strada da percorrere per provare a portare a casa la vittoria al ballottaggio.
D’altronde la debacle elettorale di Capasso è stata anche frutto di una conduzione politica errata dei “vecchi” del partito, che ha portato all’addio della parte di sinistra (rappresentata da Cinzia Franza) e alla spaccatura della parte di centro (che fa riferimento ad una certa Loredana Devietti). Vittoria quasi scontata al primo turno, si fosse formata una singola coalizione.

Al di là dell’analisi politica, la gente chiede rinnovamento. Lo dimostra il dato elettorale del primo turno: il più votato in termini di preferenze del Partito Democratico è il giovanissimo Federico Ferrara, che ha preso circa 50 voti personali in più del quasi ex sindaco Francesco Brizio. Un dato simbolico ed eclatante. Inoltre tra i più votati della lista ci sono altri due giovani, Fabio Chiatti e Costanza De Paolis.
Capasso ha capito che è il momento di rottamare e lo sta facendo. Nelle piazze non gira con i soliti noti, è sempre con Ferrara, Chiatti, De Paolis. A volte c’è anche Mattia Masangui, il più votato di Ciriè Futura (e anche lui giovanissimo). Mentre i “vecchi” si vedono di rado.

E la polo rossa che c’entra? Capasso l’ha indossata al mercato, tra la gente, sostituendo la solita camicia spenta. La polo rossa c’entra eccome. Così come c’entra la nuova immagine utilizzata sul social Facebook dai candidati e dai sostenitori di Capasso. Un’immagine colorata, giallo, arancione e – rieccolo – rosso. Colori forti. Colori adatti ad una coalizione di centrosinistra, diversi da quell’azzurro che la coalizione ha utilizzato fino al primo turno.
Colori giovanili. Da rottamatore.

manuel.giacometto@gmail.com

Commenti

Blogger: Manuel Giacometto

Manuel Giacometto
La sfumatura

Leggi anche

SETTIMO. Al via la riqualificazione del sottocavalcavia di Corso Piemonte

Circa 100 mila euro per rimettere in sesto l’area sotto il cavalcavia di Corso Piemonte. …

Google

SETTIMO. Google pronta a sbarcare in città per aprire un Data Center?

Google, il gigante di Mountain View potrebbe sbarcare in quel di Settimo, in quella che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *