Home / Torino e Provincia / Ciriè / CIRIÈ. La rete idrica sarà divisa in “distretti” per diminuire le ingenti perdite delle tubazioni
Aldo Buratto vice sindaco di Ciriè
Aldo Buratto vice sindaco di Ciriè

CIRIÈ. La rete idrica sarà divisa in “distretti” per diminuire le ingenti perdite delle tubazioni

“Ci rendiamo conto di alcuni disagi tra buche, rappezzi malfatti, mancanza di rallentatori di velocità. Ma questa Amministrazione ha scelto di privilegiare l’ammordernamento dei servizi piuttosto che la realizzazione di un tappetino di finitura sopra  alcune strade che, a causa della vetustà dei sottoservizi, sarebbero presto oggetto di manomissioni di Smat per riparare perdite e sostituire tubazioni vecchie anche più di 50 anni”. Così Aldo Buratto, vice sindaco di Ciriè con delega ai Lavori Pubblici, in riferimento alla situazione delle strade comunali, cruccio per automobilisti e pedoni. In sostanza il braccio destro del primo cittadino Loredana Devietti spiega che non ha senso fare interventi definitivi di asfaltatura se poi, poco dopo, Smat deve scavare per mettere a posto i sottoservizi (che ne hanno bisogno…) Sarebbero soldi sprecati. 

Nei giorni scorsi Smat, con la quale c’è una costante e positiva collaborazione, ha avviato interventi di scavo e posa camerette necessari per suddividere la rete idrica del Comune di Ciriè in sotto-parti (distretti) per migliorarne la gestione e facilitare l’individuazione delle perdite, ove presenti – spiega Buratto -. I lavori consisteranno essenzialmente nella sostituzione di gruppi di manovra e nella realizzazione di gruppi di misura della portata e di controllo della pressione”.

Gli interventi riguardano via Vigna, via Robaronzino e Strada Ponte Coasso, via Taneschie, via Pascoli, via Prever, via Rossetti, via Leopardi e via Lanzo. Proseguiranno poi nei prossimi mesi in Via Mazzini (angolo corso Martiri della Libertà e angolo Via Brunero), Via Robassomero (sotto cavalcavia) Via Roma (angolo Corso Martiri della Libertà e angolo Via Gozzano) , Via San Pietro, Via Rivette, Borgata la Piè, Via Gazzera. La conclusione dei lavori è prevista entro il mese di ottobre.

All’inizio del nostro mandato le perdite erano stimate al 50% circa, ma una serie di interventi in alcune zone, come ad esempio Via Viola, Via Parco, Piazza Scuole, Vicolo Disturba e Via Cavour, hanno già  contribuito a migliorare la situazione – aggiunge il vice sindaco -. Nell’ambito dell’intervento su Via Sismonda il cantiere verrà aperto a partire dalla metà di luglio con i lavori di rimozione della pavimentazione esistente. All’inizio del mese di settembre verrà avviato l’intervento di rifacimento della condotta idrica e relativi allacciamenti da parte della società Smat”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

CHIAVERANO. Pecora morta: ora si teme l’inquinamento

Una pecora morta è stata trovata vicino alla falda acquifera dell’acquedotto in frazione Bienca a …

BOLLENGO. Allenatore morto in campo: per la vedova nessun risarcimento

Nessuno risarcisce la vedova e il figlio di Massimo Corna, l’allenatore morto per infarto il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *