Home / Eventi / Altri Eventi / CIRIÈ. Al via questa sera il “Caffè Letterario” in biblioteca

CIRIÈ. Al via questa sera il “Caffè Letterario” in biblioteca

Al via questa sera, martedì 23 ottobre, gli appuntamenti con il “Caffè Letterario” presso la Biblioteca Civica A. Corghi di Cirié, giunto alla seconda edizione.

Otto gli incontri in calendario quest’anno, tre in più rispetto al 2017, distribuiti tra fine ottobre e fine novembre, che offriranno ai partecipanti la possibilità di scoprire, direttamente dalle parole degli autori e con l’intervento di abili conduttori, alcune delle opere più interessanti della narrativa italiana contemporanea.

La rassegna di quest’anno propone una selezione adatta ai gusti di tutti i lettori, che spazia dal romanzo alla saggistica, toccando temi di attualità. Tutte le serate, a ingresso libero, inizieranno alle 20.45.

La rassegna di quest’anno si aprirà martedì 23 ottobre con “La scrittrice del mistero” di Alice Basso, alla quale farà seguito, il 26 ottobre, Antonella Frontani con “L’equilibrio delle illusioni”.

Gli incontri di novembre vedranno protagonista, martedì 6 novembre, Emilio Gentile, storico noto a livello internazionale, attento studioso della storia contemporanea,  che presenterà la sua ultima opera, da pochissimo in libreria: “Ascesa e declino dell’Europa nel mondo 1898-1918”.

Giovedì 8 novembre l’appuntamento sarà con un giallo, “Uccidete il camaleonte”, presentato dall’autore Carlo F. De Filippis. Mercoledì 14 novembre sarà ospite della serata Gianni Oliva, con “Il caso Moro”. Venerdì 16 l’appuntamento sarà invece con Giada Sundas, che con i suoi post e il suo blog è diventata  una delle madri più famose del web, e che presenterà “Mamme coraggiose per figli ribelli”. Mercoledì 28 novembre sarà Massimo Tallone a presentare il suo noir “Le api dei cappuccini”. Il ciclo di Caffè Letterari 2018 si chiuderà venerdì 30 novembre con un’ospite di eccezione.  A Ciriè Lucia Annibali presenterà il suo libro “Io ci sono – La mia storia di non amore”. Annibali, giovane avvocato  pesarese, divenne tristemente nota  alle cronache quando il 16 aprile 2013 il suo volto venne sfregiato con l’acido da due uomini, mandati dal suo ex-fidanzato, poi condannato a 20 anni di reclusione per tentato omicidio e stalking. Ha  raccontato questa storia nel suo libro, dal quale è stato poi tratto il film TV “Io ci sono”. Il 21 novembre 2013 il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha conferito all’avvocato Annibali l’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica italiana.

Siamo particolarmente orgogliosi del calendario che proponiamo quest’anno – dichiara il sindaco Loredana Devietti –. Abbiamo coinvolto autori molto noti e apprezzati dai lettori, riuscendo ad abbinare opere più leggere con scritti legati a tematiche di grande importanza e attualità. Ne sono esempio sia l’appuntamento con lo storico Emilio Gentile, condotto da Giuseppe Novero, che si colloca nell’ambito degli eventi realizzati a Cirié per celebrare i cento anni dalla fine della Grande Guerra, sia quello con Lucia Annibali, autrice de ‘Io ci sono. La mia storia di non amore’. Questa serata, che avrò il piacere e l’onore di presentare,  fa parte delle iniziative che abbiamo voluto organizzare in  occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, che ricorre il prossimo 25 novembre. Vorrei ringraziare gli autori, le case editrici, il personale della Biblioteca, e ovviamente tutti i nostri affezionati lettori, che sicuramente interverranno alle diverse serate”.

Abbiamo lavorato con impegno alla realizzazione dei Caffè Letterari 2018, e i risultati sono senz’altro positivi  – aggiunge la consigliera delegata Domenica Calza –. Possiamo infatti proporre ai lettori un ciclo di grande qualità e di sicuro interesse per tutti, che si chiuderà con un appuntamento particolarmente significativo per le donne, dando vita a un importante momento di sensibilizzazione sulla violenza di genere. Ma, al di là del soggetto e delle trame dei libri presentati, il  valore intrinseco dell’iniziativa dei ‘Caffè Letterari’ sta nello stimolo alla lettura. In un’epoca dominata dagli smartphone, dal web e dai social, la narrativa diventa un bene ancora più prezioso, da coltivare e da proporre, anche e soprattutto ai più giovani. Per questo, come amministrazione comunale, abbiamo riproposto i Caffè Letterari e avvieremo altre iniziative di questo genere. Il web è uno strumento utile e consolidato, ma i libri danno la possibilità di viaggiare con la mente, di informarsi e di allargare i propri orizzonti,  in maniera insostituibile”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

MONCRIVELLO. Sabato e domenica “Motori & Sapori” al Trompone

Sabato 14 e domenica 15 settembre, al Santuario del Trompone si terrà la settima edizione …

CIRIÈ. Via Montessori, Ferrara: “Per Devietti i giovani fanno solo schiamazzi”

“Sono amareggiato per l’approccio che questa Amministrazione continua ad avere nei confronti dei giovani. Partono …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *