Home / Torino e Provincia / Cintano / CINTANO. Nasce la prima scuola di intaglio e scultura in Canavese

CINTANO. Nasce la prima scuola di intaglio e scultura in Canavese

Nasce a Cintano, col patrocinio del Comune e dell’ Unione Montana “Valle Sacra”, la prima scuola di intaglio e scultura del legno e ceramica del Canavese. Dalla condivisione della passione per il legno e la terra prende vita l’associazione culturale no profit CAN.ART. (Canavese Arte)  . 

“Abbiamo pensato di creare un’associazione che possa servire a diffondere mestieri dimenticati quali l’intaglio e la scultura del legno e il vasto mondo della ceramica” afferma Lara Pasotti, presidente della Can Art  ed  esperta scultrice. 

” Ospitiamo nel nostro Comune da alcuni anni i corsi del maestro Marco Rolando, seguiti da un numero sempre maggiore di iscritti che raggiungono la valle da paesi vicini e lontani. Abbiamo avuto corsisti di Alessandria, Novi  Ligure e Sestriere” aggiunge Daniela Contini, assessore di Cintano, piccolo comune nel cuore della Valle Sacra.

Intanto nel comune di Castellamonte, in frazione Sant’ Anna Boschi, la maestra ceramista Maria Teresa Rosa ha tenuto lezioni di ceramica per tutti gli appassionati: modellazione a colombino, a lastra, bassorilievi, decorazione e smalti i temi affrontati. Molto appezzati e seguiti i corsi rivolti ai più piccoli.

“Una scuola innovativa, che ricerca nei segreti di gesti antichi, il recupero di mestieri ancora vivi nella nostra memoria storica” sottolinea l’assessore Contini che ha fortemente sostenuto la nascita della scuola.

I corsi di intaglio sono già iniziati e nel mese di maggio prenderanno il via anche quelli di ceramica. 

https://canavesearte.wixsite.com

Pagina Facebook: CAN ART

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

AVIGLIANA. Azimut chiude le celebrazioni per i 50 anni

Si chiama Azimut43 lo yacht lungo 13 metri che da oggi dà il benvenuto a …

IVREA. Sardine: mai vista tanta gente in piazza di città! E non era il sabato della Mugnaia…

Alle 18, quasi in punto, minuto più minuto meno, Sara Grassiano ha preso il megafono …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *