Home / Torino e Provincia / Chivasso / CHIVASSO/IVREA/CIRIE’. L’Asl To 4 è allo sbando, non è governata
Lorenzo Ardissone
Lorenzo Ardissone, direttore generale Asl To 4

CHIVASSO/IVREA/CIRIE’. L’Asl To 4 è allo sbando, non è governata

Speravamo , come avevamo richiesto, di ricominciare a settembre calendarizzando una serie di incontri per affrontare le problematiche evidenziate da tempo , di parlare di

questioni aperte e mai chiuse o di questioni mai affrontate. A quanto pare si ricomincia da dove avevamo lasciato l’incapacita’ di decidere e affrontare realmente i problemi.

Questa Azienda non è ancora stata in grado di dotarsi di un servizio infermieristico che si a in grado di governare i vari presidi e di dare linee di indirizzo e metodologie nonostante lo preveda l’atto aziendale.

Si assegnano ruoli e si creano servizi come se non esistesse un atto formale o procedure da seguire.

In questa azienda ci sono per alcune categorie di lavoratori (OSS), a seconda del presidio, profili orari diversi.

In questa Azienda la pausa mensa la puoi fare o meno a secondo del presidio dove lavori..

Gli orari di apertura del servizio sono differenti.

Questa azienda non è ancora stata in grado di fornire un piano annuale delle pronte disponibilità e ancora peggio, utilizza questo istituto contrattuale in maniera impropria, per fronteggiare la carenza di personale, sottraendo così importanti risorse economiche che potrebbero essere destinate alla produttività e quindi alla riduzione dei tempi e liste di attesa per i cittadini

In questa Azienda la mobilità dei vari presidi avviene in maniera differente.

Questa Azienda non è in grado di definire un regolamento del Part Time Questa azienda infine non ha interlocutori credibili che abbiano una visione dell’intera Azienda e abbia la capacità di contribuire ad una vera unificazione.

Manca il governo dell’Azienda e il tempo che passa peggiora sempre di più le situazioni. I lavoratori, i professionisti, hanno bisogno di una guida e di interlocutori credibili che

abbiano la capacità di confrontarsi sui vari temi e decidere, assumendosi le responsabilità.

L’anarchia non porta buoni risultati neanche per i cittadini.

Questa è una grande Azienda e non merita di essere governata a conduzione familiare Se le cose non cambieranno e non ci sarà un cambio di tendenza Nursind promuoverà nuove iniziative di protesta senza escludere di indizione dello stato di agitazione.

Francesco Coppolella , Nursind Piemonte

Giuseppe Summa, Nursind Torino

Marco Boccacciari , Nursind ASLTO4

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Amazon: lettera aperta al sindaco di Borgofranco

Caro Sindaco di Borgofranco,  abbiamo letto sui giornali di una sua lodevole iniziativa di risparmio, …

IVREA. Stazzema: Benedino vs Borla

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO L’antifascismo non è l’iscrizione a un elenco, ma il rispetto delle regole …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *