Home / BLOG / CHIVASSO. Wroom Vroom, un gioco da tavolo nato dalla sinergia padre/figlio. Questo Natale sosteniamo i piccoli progetti locali.
Wroom Vroom, il gioco da tavolo di Alessio e Tommaso Baroni
Wroom Vroom, il gioco da tavolo di Alessio e Tommaso Baroni

CHIVASSO. Wroom Vroom, un gioco da tavolo nato dalla sinergia padre/figlio. Questo Natale sosteniamo i piccoli progetti locali.

Wroom Vroom, un gioco da tavolo nato dalla sinergia padre/figlio. Progettato e prodotto homemade da Alessio Baroni e suo figlio Tommaso, di 12 anni, durante il primo lockdown. A novembre hanno deciso di riprodurlo per offrire un’alternativa ai soliti regali per questo strano Natale. “Abbiamo pensato di realizzare altre copie in vista del Natale perché alcuni amici che non erano riusciti ad acquistarlo ce lo hanno chiesto, ma soprattutto perché Tommy ha pensato che questo progetto, oltre ad essere un gioco divertente, potrebbe essere un esempio per altri genitori che ormai regalano per lo più giochi elettronici che difficilmente creano complicità figlio/genitore ma che, al contrario, portano un po’ ad isolarsi mentalmente e fisicamente. Inoltre spiegandogli come, purtroppo, in questo periodo molte persone stiano facendo i conti con una situazione economica difficile ha accettato la mia proposta di offrirlo ad un costo il più possibile contenuto, pari quasi a quello di produzioneci spiega Alessio.

Padre e figlio si dichiarano molto contenti per l’apprezzamento ricevuto per Wroom Vroom, in particolare per la storia e lo scopo del progetto, oltre che per il gioco in sé. Tanti complimenti anche per il packaging, curato in ogni minimo dettaglio. Per chi crede nei piccoli progetti e vuole sostenerli è un perfetto regalo di Natale che, oltre ad essere un bel gioco, ha l’intenzione di far riscoprire il tempo insieme e l’interazione genitore/figlio, sempre più trasformata in un condividere gli spazi, ma non il tempo. “Wroom Vroom è nato per avere ‘UNA cosa nostra, per IL nostro tempo insieme… il NOSTRO gioco’, dedicato a Tommy, ovviamente – spiega papà Alessio -. Un piccolo progetto che incarna il vero spirito del ‘giocare con il proprio figlio’, perché è stato studiato e realizzato giocando insieme al mio Tommy, divertendoci ma soprattutto usando la fantasia e la creatività per trovare il nome, ideare il logo, progettare regole ed opzioni di gioco. Abbiamo deciso di chiamarlo Wroom Vroom perché è un nome semplice e immediato e abbiamo studiato e creato un logo accattivante e divertente, altrettanto immediato, che identifica subito l’argomento del gioco: i motori” spiega ancora. Un gioco davvero per tutti e di tutti. Ognuno può metterci qualcosa di suo, inventando nuove regole e opzioni di gioco, e ogni partita ha un tabellone diverso, creato da chi gioca. Wroom Vroom è semplice, senza elettronica, sembra creato per i bambini ma è divertente per tutti. Un gioco che stimola la creatività e la logica.

Abbiamo iniziato a consegnare Wroom Vroom a chi ci ha scritto prenotandocelo, e li ringraziamo. Nel caso ci fossero più richieste rispetto ai pezzi prodotti, faremo il possibile per realizzarne altri in tempo per Natale – afferma Alessio -. E poi c’è sempre la Befana con la sua calza da riempire” aggiunge sorridente Tommaso.

Se vi piace quest
o progetto, volete saperne di più e vi va di sostenerlo potete andare sulla pagina Facebook “Wroom Vroom”, likarla e fare passaparola. Wroom Vroom è anche su Instagram sotto “wroom.vroom”.

 

Commenti

Blogger: Alessandra Sgura

Alessandra Sgura
Conosciamoli meglio

Leggi anche

SETTIMO. Seconda fase dello screening sui docenti e personale ATA: 300 tamponi, tutti negativi

È partita mercoledì la seconda fase dello screening del personale scolastico di Settimo. Il Comune …

SETTIMO. La Nino Costa dell’Olimpia chiude: alunni al “De Amicis”?

Dopo anni e anni di “salvataggi” all’ultimo minuto, dal prossimo anno scolastico, chiuderà definitivamente la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *