Home / Torino e Provincia / Chivasso / CHIVASSO. Uno sportello rivolto alle persone con bisogni comunicativi complessi
Il nuovo servizio è attivo presso la biblioteca civica MoviMente. Il Covid ha certamente acuito il problema dei bisogni comunicativi complessi

CHIVASSO. Uno sportello rivolto alle persone con bisogni comunicativi complessi

La biblioteca MoviMente, in convenzione con la Fondazione Paideia di Torino, apre lo sportello informativo sulla CAA, (Comunicazione Aumentativa Alternativa).

La CAA rappresenta un’area di ricerca e pratica clinica molto utile alle persone con bisogni comunicativi complessi. Utilizza tutte le competenze della persona, includendo le vocalizzazioni o il linguaggio verbale esistente, i gesti, i segni, la comunicazione con ausili e la tecnologia avanzata.

È adatta a bambini e ragazzi con bisogni comunicativi complessi, con disabilità cognitive, motorie, comunicative e linguistiche, ma anche a stranieri ai primi approcci con la nostra lingua, e in generale a tutti i bambini coinvolti in esperienze di sviluppo verbale e di comunicazione.

Imparare la CAA è utile ad insegnanti, educatori, operatori sanitari e genitori, per favorire la comunicazione in contesti educativi e familiari.

Lo sportello è destinato a insegnanti e genitori, affidatari, educatori, logopedisti, che abbiano necessità di una consulenza di carattere orientativo sull’utilizzo della CAA per aiutare i bambini con difficoltà di comunicazione.

La consulenza consiste in un’ora di colloquio con una logopedista esperta sulle tematiche della CAA.

I bisogni a cui lo sportello può dare accoglienza sono:  orientamento sulla CAA, reperimento di strumenti e materiali; indicazioni sulla costruzione di una tabella in CAA, sostegno nella produzione di materiali (es. storie sociali); percorsi di lettura per bambini con difficoltà su temi specifici, sostegno per l’apprendimento adattato.

Per usufruire dello sportello, occorre chiamare il numero 011 04 69 920, oppure mandare una mail a t.cima@comune.chivasso.to.it, indicando nome, cognome e un recapito telefonico.

Sarete ricontattati, e vi verranno poste una serie di domande orientative, per meglio comprendere le vostre necessità, nel pieno rispetto della privacy.

Dato il perdurare delle restrizioni dovute al Covid, gli incontri avverranno online, sulla piattaforma Meet.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

CHIVASSO. Nuovo marciapiede a Castelrosso, ma solo su un lato. I residenti: “Ma perché?”

CHIVASSO. Nuovo marciapiede a Castelrosso, ma solo su un lato. I residenti: “Ma perché?” Dopo anni …

CHIAVERANO. Conto alla rovescia per i 16 semafori di via Andrate: 3-2-1 e scatta il verde

Via Andrate, solo 100 metri di strada e una concentrazione semaforica che neppure a New …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *