Home / BLOG / CHIVASSO. Un’alternativa all’asilo tradizionale: “Oltre la Tana”
Alcuni dei bimbi che partecipano al progetto di outdoor education "Oltre la Tana"

CHIVASSO. Un’alternativa all’asilo tradizionale: “Oltre la Tana”

Il progetto “Oltre la Tana”, nato a novembre 2019 in frazione Mandria di Chivasso, non vuole fermarsi davanti a questa situazione particolare, che rischia di far chiudere molte strutture che interessano il campo della prima infanzia. I genitori e l’educatrice che si occupa della programmazione e dello svolgimento delle giornate in natura, vogliono consentire ai bambini di poter continuare il percorso che hanno intrapreso e al tempo stesso permettere a nuovi di entrare a farne parte. Alla Tana si utilizzano materiali naturali come sassi, foglie, bastoni, pigne, fiori che sostituiscono i giochi classici e sono di grande stimolo per quanto riguarda la creatività e l’immaginazione dei bambini che, grazie a questo approccio, imparano facendo.

In questi mesi di chiusura abbiamo cercato di trovare soluzioni al fine di portare avanti questo progetto di outdoor education in cui crediamo molto, soprattutto dopo aver visto la risposta positiva e il coinvolgimento da parte dei bambini che hanno frequentato la Tana nei mesi passati – spiega l’educatrice -. Se, con il nuovo decreto, ci sarà la possibilità di riaprire lo faremo; prenderemo ovviamente tutte le precauzioni necessarie e seguiremo le norme stabilite dai protocolli ufficiali. Ci adopereremo per renderlo possibile al meglio, dal momento che le nostre attività si svolgono all’aria aperta e abbiamo uno spazio esterno molto grande che ci permette di lavorare in sicurezza con i bambini – spiega ancora -. Nel caso in cui si possa riaprire a giugno, per quel periodo, sono già stati riservati alcuni posti ai bambini le cui famiglie si sono dimostrate interessate al progetto, proprio perché il numero dei bambini che potranno frequentare sarà limitato, ma sono comunque aperte nuove iscrizioni. Cerchiamo di portarci anche avanti per settembre, infatti sono già state prese nuove iscrizioni e rimangono disponibili gli ultimi posti” precisa.

L’obiettivo è di proseguire il progetto e sono già state pensate alcune attività per l’anno 2020/2021, tra le quali quelle con gli asinelli dell’azienda agricola “La Piemontesina” e quelle con i pony, cavalli e animali della “Cascina di Ventocavalli” di Montanaro. “Queste attività promuovono condizioni di benessere nei bambini che, attraverso le emozioni che provano a contatto con l’animale, riescono a sviluppare un benessere psicofisico e una migliore autostima prendendosi cura di esso. Saranno molte le attività in natura pensate e studiate con cura, e cambieranno in base ai diversi bisogni dei bambini, per permettere loro un apprendimento e uno sviluppo armonico, sempre nel rispetto delle norme che verranno emanate” spiega l’educatrice.

E’ possibile visitare la pagina Facebook “Oltre la Tana – Mandria di Chivasso” e il profilo Instagram “oltrelatana”. Per informazioni e iscrizioni contattare il 3402280049 – 3332056199 oppure scrivere a oltrelatana@gmail.com

Commenti

Blogger: Alessandra Sgura

Alessandra Sgura
Conosciamoli meglio

Leggi anche

La generosa madama Pica.

La generosa madama Pica. C’era una volta sopra il grande cedro dove aveva fatto il …

VENARIA. Sanità e salute

È interessante leggere la relazione dell’IRES Piemonte, datata 18 maggio 2020, “Rete ospedaliera e rete …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *