Home / BLOG / CHIVASSO. Un tuffo nel passato di Salvatore Di Marco

CHIVASSO. Un tuffo nel passato di Salvatore Di Marco

“E’ novembre. Fuori fa freddo e sta calando la bruma. […] A mezzanotte passata non ha ancora sonno. Per distrarsi decide di riparare, anche se l’ora è insolita per farlo, una delle ante dell’armadio in camera da letto. […] La luce del grosso lampadario mette in evidenza la divisa, appesa alla gruccia, indossata per tanti anni come una seconda pelle. Sotto di essa c’è la vecchia scatola di latta. Sa cosa contiene: foto in bianco e nero, ricordi del lontano passato.”

Ricordi in bianco e nero e non solo. Un vero e proprio tuffo nel passato quello di Salvatore Di Marco, che con i suoi 68 anni di “esperienza” ripercorre un viaggio nel tempo, non solo con le parole, ma mettendo su carta i ricordi, appunto di un passato lontano.

Lo ha fatto presentando il suo romanzo autobiografico “Rosa Marina – Lontani ricordi di un ex poliziotto”, lo scorso 21 novembre, presso la saletta “Eventi Culturali” del Caffè Firenze a Chivasso.

Ambientato tra gli anni ’60 e ‘70 è un libro che racconta della tenera storia d’amore tra il giovane ex ispettore di polizia Salvo Salina, agli inizi della sua carriera ed una studentessa universitaria.

Il personaggio principale che altro non è che l’alter ego dello stesso Di Marco, riporta alla luce gli aneddoti dell’infanzia vissuta in Sicilia con quelli adolescenziali vissuti in Piemonte, con passi divertenti, erotici, ma profondamente nostalgici.

Ho scritto questo romanzo guidato dai ricordi e dalla nostalgia, tornando a ritroso a quegli anni in cui ho prestato servizio nel disciolto Corpo delle Guardie di Pubblica Sicurezza. Sono molto legato a questa esperienza, che seppur breve, è stata emozionante e molto avvincente.

E’ un racconto di vita vera che si fonde con l’immaginazione, sotto le note delle canzoni dell’epoca.” Ed aggiunge: “E’ stata un’epoca molto bella, in cui ho vissuto tutto ciò che mi accadeva intensamente, ma irripetibile.”

Commenti

Blogger: Ivana Fontana

Ivana Fontana
Penso Dunque Sono

Leggi anche

SETTIMO TORINESE. “Invasione” di scarafaggi in via Foglizzo

“Si tratta di una situazione incredibile, chiamerò l’Asl”. Parla così, Felice Scavone, consigliere di Forza …

SETTIMO TORINESE. (In)varianti

Il Comune di Torino, con una variante al suo piano regolatore, ha ridisegnato il destino …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *