Home / BLOG / CHIVASSO. Un’ idea per “vedere” l’emergenza Covid-19 sotto un altro punto di vista
Antonella Cilìa e Omar Ledda, di "Vanilla Images"... i promotori del contest fotografico "Vita covidiana"

CHIVASSO. Un’ idea per “vedere” l’emergenza Covid-19 sotto un altro punto di vista

E’ un periodo difficile quello che stiamo attraversando… ma questo non significa che dobbiamo restare immobili, ad abbatterci, a spaventarci e farci spaventare. Dobbiamo provare ad essere positivi e propositivi. Siamo in uno stand – by temporaneo obbligato, ma possiamo provare a distrarci, a sentirci più vicini anche se a distanza, a “vedere” l’emergenza scatenata dal Coronavirus sotto un altro punto di vista: questo è quello che propongono i fotografi Antonella Cilìa e Omar Ledda di “Vanilla Images” con il loro contest fotografico “Vita covidiana”.

Non stiamo mai fermi e le idee sono tante – cominciano a spiegare Antonella e Omar -. Siamo chiusi in casa, è un periodo che ci mette a dura prova. Vogliamo incentivare tutti a dare sfogo alla propria creatività riprendendo momenti di vita vera e a considerarlo come un momento per distarci dall’ansia – continuano a spiegare -. Invitiamo tutti coloro che avranno piacere di farlo a guardare il mondo sia dentro che fuori casa e a immortalare uno spaccato della vita che si sta vivendo. Per farlo basta partecipare alla nostra iniziativa, il contest ‘Vita covidiana’. Come? Scattando foto di reportage a casa da soli, in coppia, coi bambini, mentre i figli giocano, litigano, quando si guarda il telegiornale, quando si va al lavoro, sul lavoro, mentre si va a fare la spesa o si porta a spasso il cane, ad esempio. Ovviamente facendo attenzione alla privacy delle persone e ci teniamo a dire che immagini lesive della dignità della persona non verranno accettate”.

Per partecipare a questa bella iniziativa basterà postare un massimo di 3 foto all’interno del gruppo Facebook “Vanilla Magazine” con scritto “#vitacovidiana” e invitare 3 amici ad entrare nel gruppo.

Verranno accettate foto sia professionali che amatoriali, anche fatte col cellulare, purché di buona qualità. Le foto potranno essere sia a colori che in bianco e nero e andranno inviate entro il 20 aprile 2020.

Una volta ricevute tutte le foto sceglieremo le 15 immagini che più ci avranno colpito per creatività, racconto e contenuto. A fine emergenza organizzeremo una bella mostra fotografica nel nostro studio di via Torino 1 a Chivasso e invitiamo fin da ora tutti a presenziare – spiegano i due fotografi -. Premieremo i primi tre classificati. Il primo premio consisterà in un servizio fotografico di famiglia e dieci immagini digitali del valore di 300 euro effettuabile a luglio – agosto in studio da noi. Il secondo premio consisterà in un voucher da 50 euro per un servizio fotografico effettuabile sempre da noi nel periodo di luglio – agosto. Il terzo premio consisterà in una stampa professionale 35×45 – aggiungono Antonella Cilìa e Omar Ledda.

Un bella idea per provare ad alleggerire un po’ questo momento pesante e invogliare a pensare al futuro col sorriso.

Commenti

Blogger: Alessandra Sgura

Alessandra Sgura
Conosciamoli meglio

Leggi anche

IVREA. Confindustria Canavese: “Decreto Rilancio? E’ insufficiente”

Confindustria Canavese giudica insufficienti i provvedimenti del Governo per le imprese previsti dal Decreto Rilancio. …

Foglizzo, Castello dei Biandrate

FOGLIZZO. Castelli Aperti: domenica 31 maggio si riparte da qui

Visite guidate nel pomeriggio con partenza alle ore 15, 16 e 17 a gruppi di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *