Home / Torino e Provincia / Chivasso / CHIVASSO. Troppi profughi e finti profughi in giro per la città: e poi la chiamiamo integrazione…
profughi

CHIVASSO. Troppi profughi e finti profughi in giro per la città: e poi la chiamiamo integrazione…

Egregio Direttore, quando a Chivasso dalla zona nord oltrefferovia mi voglio recare nel centro della città cosa incontro?  

Nel sottopasso della Stazione FS gruppi di  migranti che non fanno nulla, e altri che chiedono soldi. Poi, se percorro i portici, altri stranieri che fanno la stessa cosa!  

Quando arrivo in piazza d’Armi vedo i parcheggiatori abusivi, e in giro per il centro anche i venditori abusivi!  Se poi andiamo a vedere i migranti ospitati a Chivasso, oltre al gruppo di siriane, che abitano in alloggi che in pochi conoscono, bisogna aggiungere un altro gruppo di migranti ospitati in una villetta confiscata, e poi ristrutturata, per ricevere degli ospiti  di sesso maschile, che tra poco possono aver bisogno di qualche compagnia femminile!  Tutto quanto gestito da qualche cooperativa specializzata nel settore “profughi e finti profughi”, e che gestisce i migranti con i soldi che arrivano da Roma, cioè dalle tasse dei cittadini!  Se questa è l’integrazione del Sindaco di Chivasso, peggio di così non potevano fare! Perchè non è possibile mantenere delle persone giovani, e in buona salute, che girano a vuoto per la città con moderni cellulari e schede prepagate, mentre i nostri giovani non trovano lavoro, e non sanno come fare per avere qualche soldo in tasca!  Sembra quasi una forma di “razzismo” al contrario, dove gli italiani vengono dimenticati a vantaggio dei  migranti che invadono le nostre città! Cordiali saluti.

Francesca Viano

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

CHIVASSO. Via Po pedonale fino al Duomo. Sì, ma a che prezzo?

Una novità, grossa come una casa, sta per arrivare sulle teste dei chivassesi. Udite udite. Via …

CHIVASSO. Una conviviale speciale a parlare di Campus

Una conviviale speciale, quella del Rotary Club Chivasso, che s’è tenuta giovedì sera al ristorante …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *