Home / Eventi / Altri Eventi / CHIVASSO. Parte il festival “Est-ate”, viaggio fra arte e cultura

CHIVASSO. Parte il festival “Est-ate”, viaggio fra arte e cultura

Venerdì 3 maggio, nella sala consiliare di Palazzo Santa Chiara, è stato presentato il programma della prima edizione di EST-ATE “Festival di lettura, cultura e musica”, ideato dall’Assessorato all’Istruzione della Città di Chivasso e dalla Biblioteca MOviMEnte e che coinvolge i Comuni del Chivassese che fanno parte dell’Area di Cooperazione Territoriale EST e dello SBAM – Area Territoriale Est, il Sistema Bibliotecario Area Metropolitana Torinese, di cui la Biblioteca MOviMEnte è Polo d’Area.

Lo scopo del Festival è quello di promuovere il nostro territorio, sia sotto l’aspetto culturale che turistico, mettendo in risalto quanto i nostri paesi hanno da offrire – hanno spiegato il Sindaco Claudio Castello e l’Assessora alla Cultura e vice sindaco, Tiziana Siragusa, parlando ai numerosi Amministratori intervenuti alla conferenza stampa -. Come territorio stiamo lavorando bene insieme e la sinergia è sicuramente la chiave per ottenere risultati sempre più importanti. Ringraziamo tutti i Comuni che hanno aderito all’iniziativa e i Bibliotecari di Chivasso che hanno coordinato il progetto. La nostra viva intenzione è quella di trasformare questo Festival in un appuntamento annuale, fare in modo che diventi un grande contenitore in cui vengono inseriti tutti quegli eventi che possono, attraverso la cultura o aspetti più strettamente turistici, valorizzare il nostro territorio”.

EST-ATE “Festival di lettura, cultura e musica”, che si svolgerà da venerdì 10 maggio a domenica 27 ottobre, vede la partecipazione dei Comuni di: Brusasco, Casalborgone, Castagneto Po, Cavagnolo, Foglizzo, Lauriano, Monteu da Po, San Sebastiano da Po, Verolengo, Verrua Savoia e Chivasso con il ruolo di centro capofila.

Il Festival è scaturito dalla consapevolezza delle potenzialità di fruizione del paesaggio del Chivassese, in particolare dell’Area di Biosfera M.A.B. Unesco, che include i centri della Collina torinese e Basso Monferrato Astigiano, e delle attrattive culturali presenti su tutto il territorio, compreso il Basso Canavese. Attraverso gli eventi in programma, oltre a promuovere la lettura, il Festival intende favorire la conoscenza della chiesa romanica di San Genesio (Castagneto Po), del “Leu” di Casalborgone, dell’Abbazia di Santa Fede a Cavagnolo, della chiesa romanica di San Pietro a Brusasco, della Rocca di Verrua Savoia, del Castello di Foglizzo, della Chiesa di San Giovanni Battista a Verolengo, dell’Area Archeologica della Città romana di Industria e delle torri medievali di Monteu da Po, senza dimenticare Lauriano e la sua biblioteca civica, il paesaggio collinare in frazione Villa a San Sebastiano da Po e il “Bric” di Marcorengo. Insieme alle Amministrazioni comunali, l’organizzazione coinvolge numerose realtà del territorio: dalla Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio, alla Città Metropolitana di Torino, al Salone del Libro di Torino, all’associazione “La Rocca” di Verrua Savoia, ai volontari Unitre – Sezione di Foglizzo, molte associazioni e Pro Loco del Chivassese. 

I primi eventi in programma saranno gli appuntamenti legati al Salone “Off” del Salone Internazionale del Libro, venerdì 10 maggio: alle 21, presso la Biblioteca MOviMEnte, la serata dal titolo “La luna: dal mito alla scienza”, con Walter Ferreri, astronomo e saggista che presenterà l’Atlante fotografico della Luna, in occasione del 50° anniversario dell’allunaggio dell’Apollo 11, mentre a Verolengo, alle 20.45 presso la chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista, il professor Fabrizio Spegis presenterà il volume “La chiesa parrocchiale di san Giovanni Battista. Cinque secoli di religiosità e vita sociale a Verolengo”.

Entrambi gli appuntamenti sono ad ingresso libero.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Arresto

IVREA. Violenza sulle donne, botte all’ex compagna, arrestato

Un uomo di 51 anni di Ivrea è stato arrestato, ieri in tarda serata, dalla …

RIVAROLO. Contrasto alla droga nel Canavese. Jecky e Johnny, due cani antidroga con un fiuto infallibile

I Carabinieri della Compagnia di Ivrea proseguono nell’incessante attività di contrasto teso a contenere il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *