Home / BLOG / CHIVASSO. Mancano i campi da pallone… parola di Ciuffreda
ciuffreda pensieroso
Il sindaco di Chivasso, Ciuffreda

CHIVASSO. Mancano i campi da pallone… parola di Ciuffreda

Perché il Comune di Chivasso ha comprato il campo da calcio di frazione Torassi, proprietà dell’Ipab Torasso che ha in gestione l’asilo, per una somma di poco inferiore a 10 mila euro (per l’esattezza, 8.815,48 euro, ndr)? Semplicemente perché alla Giunta Ciuffreda “andava di comprarlo”.

E’ un po’ questo il senso della risposta del sindaco Libero Ciuffreda all’interrogazione che il Movimento 5 Stelle ha presentato al Consiglio comunale dell’altra sera. Facciamo un passo indietro. Il 5 maggio 2014 la Giunta delibera l’acquisto del terreno della frazione chivassese con un’operazione che viene definita “indispensabile” e “indilazionabile”. Nei dibattiti dell’epoca, l’acquisto venne giustificato con il fatto che ci sarebbe stata un’azienda che avrebbe manifestato l’interesse ad insediarsi a Montegiove, in un’area di pertinenza di un altro campo da pallone. Per favorire l’operazione, e per non lasciare la squadra di calcio locale senza un campo dove allenarsi, il Comune acquistò quello di Torassi, così da “portarsi avanti” con il lavoro. Caso vuole che, quel campo che la Giunta Ciuffreda ha deliberato di acquistare, fosse di proprietà dell’Ipab Torasso, proprietaria dell’asilo e in gravi difficoltà economiche. All’epoca l’ente era retto da un commissario liquidatore e caso vuole che fosse Renato Cambursano, quel Renato Cambursano già sindaco, già parlamentare, già sostenitore dell’attuale maggioranza con la lista Liberamente. Vuoi mica che l’operazione sia stata imbastita per “dare una mano” al principe di Boschetto nel suo intento di risanare le casse dell’Ipab Torasso? Questo il sospetto dei grillini chivassesi, che però non ha trovato conferma nella risposta di Ciuffreda all’interrogazione… “Intanto confermo che esiste una trattativa, tutt’ora in corso – ha detto il sindaco in Consiglio -, per l’insediamento di un’azienda a Montegiove. Visto che la riteniamo un’opportunità sia dal punto di vista dell’immagine del nostro Comune, sia da quello dell’occupazione, abbiamo cercato di mettere subito in pratica tutta una serie di adempimenti amministrativi utili all’insediamento. Poi, aspetto non di poco conto, era necessario sostituire il campo da calcio di Montegiove con un altro: non era solo utile, ma urgente. Perché la nostra città ha bisogno di nuovi impianti sportivi”.

Grillini soddisfatti? Macché. “Praticamente ci avete detto che l’avete comprato perché vi andava di comprarlo… vabbè”, ha replicato Marco Marocco.

Commenti

Blogger: Emiliano Rozzino

Emiliano Rozzino
Libero di...

Leggi anche

Golda Meir

Golda Meir Golda Meir il 7 marzo 1969 Golda Meir è eletta Primo Ministro di …

IVREA. Scandalo Montefibre. Marciapiedi con palo in mezzo

C’è una foto che non lascia spazio alla libera immaginazione ed un marciapiede nuovo di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *