Home / BLOG / CHIVASSO. Le borse di studio rotariane, una speranza per il futuro

CHIVASSO. Le borse di studio rotariane, una speranza per il futuro

Sabato scorso nella Chiesa degli Angeli si è tenuta la cerimonia di consegna delle borse di studio Rotariane della Fondazione “Vincenzo Gribaldo”.

Al conferimento delle borse di studio hanno partecipato numerosissime autorità e sindaci del chivassese: la città era rappresentata dalla vice sindaca Tiziana Siragusa e dal consigliere comunale Giovanni Scinica, mentre per la Regione Piemonte c’era il consigliere torrazzese Gianluca Gavazza.

Nel discorso introduttivo Riccardo Barbero, presidente della fondazione “Vincenzo Gribaldo”, ha spiegato che le borse di studio sono consegnate ai ragazzi che hanno conseguito votazioni di almeno 85/100 e li ha esortati a continuare ad avere buoni risultati nello studio, risultati che saranno utili nel mondo del lavoro.

A seguire è intervenuto il presidente del Rotary Club di Chivasso Giulio Bianchini, che ha ringraziato tutti ed ha parlato del mondo del lavoro di oggi, delle quattro rivoluzioni industriali come quella digitale, attualmente in corso, della necessità di essere sempre al passo coi tempi per poter essere competitivi e, soprattutto, che bisogna sempre studiare e migliorare le proprie conoscenze anche quando si è nel mondo del lavoro.

Bianchini ha inoltre ribadito il dovere di aiutare gli amici che sono in difficoltà con gli studi. “Quando in una società non riusciamo a salvaguardare i giovani e a dare il giusto rispetto agli anziani forse chi è al governo non sta facendo il proprio dovere”.

All’evento erano presenti anche il Governatore del distretto rotariano Giovanna Mastrotisi ed il presidente del Rotaract Giulia Gentiluomo.

Gavazza ha ribadito l’importanza dello studio e del sostegno ad insegnanti e studenti: per questo la Regione Piemonte ha stanziato 30milioni di euro per le borse di studio. La vice-sindaca Tiziana Siragusa ha portato i saluti del sindaco Claudio Castello ed il suo ringraziamento al Rotary ai ragazzi ed agli insegnanti: “Formare cittadini consapevoli, competenti e capaci di incidere positivamente sulla realtà che li circonda. La società ha bisogno di cittadini con queste caratteristiche”.

Commenti

Blogger: Roberto Veglio

Roberto Veglio
Eventi & Tecnologia

Leggi anche

IVREA. Processo Panamera: condanne per 19 anni di carcere, ma nessuna “Bastarda” di ‘Ndrangheta

Il Tribunale di Ivrea ha confermato quanto già stabilito dal Gip di Torino Riccardo Ricciardi …

CIRIÈ. Pd-Devietti, Capasso ci ragiona: “Ma senza rinunciare al simbolo”

Sì a ragionare con Loredana Devietti, no ad accantonare il simbolo del Partito Democratico. Così …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *