Home / BLOG / CHIVASSO. La Giornata Nazionale “Uildm”
Iniziativa "Uildm"

CHIVASSO. La Giornata Nazionale “Uildm”

La “Uildm” nazionale è nata nel 1961, con l’obiettivo di promuovere l’inclusione sociale delle persone con disabilità, attraverso l’abbattimento di ogni tipo di barriera, e di sostenere la ricerca scientifica e l’informazione sulle distrofie e le altre malattie neuromuscolari. Ha una presenza capillare sul territorio grazie alle sessantasei sezioni locali, i tre mila volontari e i dieci mila soci, che sono punto di riferimento per circa trenta mila persone.

Vogliamo continuare insieme a te” è lo slogan della Giornata Nazionale dell’“Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare”. Un appuntamento dedicato al sostegno delle migliaia di volontari che affiancano le persone con disabilità e le loro famiglie, come accade ad esempio a Chivasso con la “Sezione Uildm Paolo Otelli”.

Con un gesto semplice come bere un caffè si potranno aiutare le persone affette da distrofia muscolare, garantendo loro un anno di trasporto, consulenza medica e riabilitazione. Ogni donazione è preziosa per migliorare la qualità della vita di chi è malato. Chi vorrà contribuire alla causa potrà acquistare un prodotto solidale, e cioè una pregiata miscela di caffè “Chicco D’Oro” 100% arabica macinato per moka, contenuto in una latta di alluminio da collezione, personalizzata con un’illustrazione dedicata alla “Uildm” del famoso fumettista Tino Adamo, uno degli autori di “Bonelli Kids” della storica casa editrice “Bonelli”. Il caffè “Uildm” sarà disponibile con un’offerta minima di dieci euro. Il banchetto della Giornata nazionale “Uildm” avrà luogo sabato 17 ottobre a Chivasso, dalle ore 8 alle 13, in piazza d’Armi (di fronte all’“Eurospin”). Sino a domenica 18 ottobre si potrà anche donare al numero solidale 45581.

Il 2020 è stato un anno molto difficile, l’emergenza sanitaria causata dal Covid-19 ha messo e continua a mettere a dura prova i volontari “Uildm”, che sono rimasti a fianco delle persone con distrofia e delle loro famiglie. La Giornata Nazionale torna per far sì che le sezioni “Uildm” continuino a essere un punto di riferimento per i malati in tutta Italia e per scongiurare il rischio della loro chiusura.

Ci tengo a ringraziare i soci volontari che si danno da fare ogni giorno e che scenderanno in piazza con le eleganti confezioni di caffè, per autofinanziare la sezione che ha bisogno di ‘ossigeno’ dopo i mesi di chiusura forzataqueste le parole del presidente della sezione “Uildm” chivassese Renato Dutto.

Un piccolo gesto, ma con un grande significato.

Commenti

Blogger: Alessandra Sgura

Alessandra Sgura
Conosciamoli meglio

Leggi anche

coronavirus

Pronto soccorso di Chivasso in tilt. Cento pazienti in carico. Disperazione a Ivrea e a Ciriè

La situazione del pronto soccorso di Chivasso è peggiorata drasticamente nelle ultime 24 ore. In …

IVREA. Refezione scolastica e rifiuti gestiti “alla carlona”. Tirata d’orecchie per Povolo e Balzola

La segnalazione è di alcuni cittadini: fuori da alcune scuole campeggiano sacchi pieni di vassoi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *